Marisela Federici/ “Di Maio, Renzi e Salvini perfetti per il Gf Vip. Sul Papa…”

- Mirko Bompiani

La regina della mondanità romana Marisela Federici a tutto tondo ai microfoni de Il Tempo, passando da Mattarella al Gf…

marisela federici
(Non disturbare)

Marisela Federici è una delle ultime regine della mondanità capitolina e la sua figura attira spesso l’interesse delle video-fotocamere. Nella lunga intervista rilasciata a Massimiliano Lenzi per Il Tempo, la vedova del finanziere romano Paolo Federici ha rivelato di aver declinato la proposta di entrare a fare parte della casa del Grande Fratello, ma il suo non è un no definitivo: la Federici ha infatti spiegato di avere il desiderio di avventurarsi, così da dimostrare di essere meglio di ciò che appare. E lei ha pochi dubbi su quali politici potrebbero tranquillamente prendere parte al reality show condotto da Alfonso Signorini: «Penso che lì dentro Luigi Di Maio ci starebbe molto bene, si occuperebbe di intrattenere con i suoi discorsi i partecipanti. Il Grande Fratello della politica italiana? Matteo Renzi, per la logorrea, ma ognuno gioca il proprio ruolo. Vogliamo parlare di Matteo Salvini o ancora di Luigi Di Maio? In tutti loro vedo un grande egocentrismo, un esibizionismo da grande fratello appunto».

MARISELA FEDERICI: “HO FATTO PACE CON IL PAPA”

Marisela Federici ha poi parlato del suo rapporto con la fede, «Dio è la mia forza, è qualcosa che forma parte di me», ma anche con Papa Francesco: lei ha ammesso che prima non riusciva a capire Bergoglio ma grazie alla pandemia ha fatto pace con lui. E c’è un momento in particolare in cui questo è avvenuto: «C’è stato un momento grandioso, quell’immagine del Papa in preghiera davanti a una piazza San Pietro vuota. Lui in quel momento, con la sua forza spirituale, la sua intelligenza da gesuita, ha messo in ginocchio tutto il mondo». Poi Massimiliano Lenzi le ha chiesto di dare tre consigli al Papa, a Mattarella ed a Conte: «Inizio da Papa Francesco: noi preghiamo sempre per lui e ricordarcelo ogni domenica mi sembra scontato, carissimo Papa. Lei può contare sempre sulle nostre preghiere. Sergio Mattarella è un presidente saggio, ammiro la sua compostezza. Magari un sorriso in più, visto che ha uno sguardo bellissimo, sarebbe gradito. A Giuseppe Conte va la mia simpatia ma lui ha già chi può consigliarlo meglio di me».

© RIPRODUZIONE RISERVATA