Matteo Salvini/ “No a Mattarella bis. Farò nome super partes a Letta e Conte”

- Carmine Massimo Balsamo

Elezioni Quirinale, il punto della situazione di Matteo Salvini: “Il mio obiettivo è dare agli italiani una risposta domani”

matteo salvini
Matteo Salvini, Lega (LaPresse, 2021)

«Il mio obiettivo è dare agli italiani una risposta domani»: così Matteo Salvini ai microfoni dei cronisti presenti davanti a Montecitorio. Il leader della Lega è tra i grandi protagonisti delle trattative in corso per l’elezione del Presidente della Repubblica e la fumata bianca sembra più vicina, dopo schermaglie, attacchi e minacce: «Il mio obiettivo è tenere unito il centrodestra e la maggioranza».

Matteo Salvini ha escluso che domani il centrodestra voterà con scheda bianca e tutto lascia presagire una svolta a stretto giro di posta. Il segretario federale del Carroccio è pronto a mettere nomi nuovi sul tavolo di contrattazione, ma ha escluso un’ipotesi tornata in auge nelle scorse ore, no al secondo mandato di Sergio Mattarella: «Che segnale sono i voti per il capo dello Stato alla terza votazione? Di stima per il lavoro fatto, ma ha già più volte ribadito di non essere disponibile».

MATTEO SALVINI: “NON SONO L’UOMO DEI NO”

«Non sono l’uomo dei no», ha ribadito Matteo Salvini rispondendo alle domande dei giornalisti. Il numero uno della Lega ha annunciato proposte di altissimo livello, l’obiettivo è quello di risolvere la questione bene, in fretta e con il più ampio consenso: «I no li lascio ad altri. Conto di portare sui tavoli alcuni profili che spero raccolgano il sì di tutti. Mi si chiedono personalità al di fuori della politica, senza tessere in tasca, apprezzate a livello nazionale e internazionale». Matteo Salvini ha rivelato di aver incontrato oggi pomeriggio alcune persone, profili super partes, da proporre agli altri leader di partito coinvolti nella corsa per il Colle e ha ironizzato: «Adesso chiamo tutti in rigoroso ordine alfabetico, così mi do un criterio oggettivo che non permetta a nessuno di offendersi». Una battuta anche sull’ipotesi di conclave avanzata dal segretario dem, Enrico Letta: «Se mi fossi chiuso con Letta non avrei potuto incontrare delle persone di cui ragionare con lui».







© RIPRODUZIONE RISERVATA