Mattia Faraoni/ Boxe, proposta di matrimonio dopo il titolo italiano: e lei…

- Mauro Mantegazza

Mattia Faraoni: boxe, notte indimenticabile per il pugile, che fa la proposta di matrimonio alla fidanzata dopo avere vinto il titolo italiano e lei…

Faraoni Versaci boxe
Mattia Faraoni con l'avversario Versaci

La notte perfetta per Mattia Faraoni, che ha vinto il titolo italiano e ha ricevuto il “sì” della fidanzata alla proposta di matrimonio fattale dal pugile dopo il successo tricolore. Tutto questo è successo ieri a Ladispoli, una serata che Mattia Faraoni non dimenticherà: pugile, kickboxer, youtuber molto seguito sui vari social network, Faraoni ha conquistato il tricolore dei massimi leggeri battendo per abbandono all’inizio del sesto round il detentore Francesco Versaci. Si trattava di una rivincita dopo che il primo match, nello scorso mese di marzo, si era concluso con un pari tecnico tra le polemiche dopo che Versaci aveva accusato con un certo ritardo un colpo alla nuca. La rivincita doveva dirimere i dubbi e così è stato, anche se Mattia Faraoni ha dovuto faticare per laurearsi nuovo campione italiano. Faraoni si è fatto preferire per mobilità e colpi messi a segno, ma Versaci si è difeso con esperienza, fino al problema alla spalla che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca, perché “gli acciacchi si fanno sentire”, come ha ammesso nelle interviste dopo il match.

MATTIA FARAONI: VITTORIA SUL RING E PROMESSA DI MATRIMONIO

Per Mattia Faraoni però la notte perfetta era solo a metà: dopo aver esultato con il folto pubblico, il campione d’Italia si è inginocchiato di fronte alla sua fidanzata e le ha fatto la domanda di rito: “Mi vuoi sposare?“. Alla risposta positiva della ragazza, possiamo davvero dire che si sia trattato della notte della apoteosi per Mattia Faraoni. Possiamo però dire qualcosa anche sugli altri incontri della serata di Ladispoli. Grandi emozioni per il titolo del Mediterraneo dei pesi gallo tra il romano di Capo Verde Christopher Mondongo e il francese Marvin Callea, che ha vinto dopo una battaglia molto equilibrata, risalendo dopo un primo round favorevole a Mondongo. Callea ha risposto con una boxe più lineare e completa: infine, i verdetti dei tre giudici sono stati identici (94-92 per Callea), accettati dal romano nelle dichiarazioni post match. Il peso welter Pietro Rossetti, detto “The Butcher”, ha battuto il georgiano Giorgi Ungiadze ai punti in sei riprese. Nei superwelter Cristiano Perrone ha battuto ai punti l’albanese Edmir Sinanaj. Nei welter il colombiano William Gomez Vargas ha battuto Patrizio Santini; nei massimi leggeri pari tra Eros Seghetti e Gabriele Guainella.



© RIPRODUZIONE RISERVATA