INCIDENTE STRADALE/ Muore guidando uno scooter rubato: la rete gioisce

- La Redazione

Un trentenne a bordo di uno scooter rubato ha perso la vita ieri pomeriggio a Milano in un incidente avvenuto in fondo a viale De Gasperi, all’angolo con via Sant’Elia. La Rete festeggia.

ambulanza_incidente_poliziaR439
Immagine di archivio

Un trentenne a bordo di uno scooter ha perso la vita ieri pomeriggio a Milano in fondo a viale De Gasperi, all’angolo con via Sant’Elia, dove ad alta velocità ha attraversato l’incrocio con il semaforo rosso e ha centrato in pieno un suv che invece passava regolarmente. L’impatto è stato devastante, il giovane è volato sull’asfalto e poi sotto le ruote dell’auto dopo aver perso il casco nello scontro: è morto poco dopo il trasporto d’urgenza al Niguarda, mentre l’uomo alla guida del suv è rimasto illeso. L’identità della vittima ancora non si conosce, non aveva documenti con sé, ma secondo le prime indagini lo scooter era rubato, come conferma una denuncia per furto sporta una settimana fa. Il trentenne andava velocissimo, forse scappava a bordo di quello scooter che forse aveva rubato lui stesso, e tanto basta per far gioire la Rete: anzi, in tanti si dispiacciono per il conducente del suv che dovrà sborsare un bel po’ per far riparare l’auto: “Senza documenti su uno scooter rubato, sarà… ma non riesco a provare compassione per gente così. Mi spiace solo per il Suv che dovrà pagarsi da solo i danni, purtroppo”, si legge tra i commenti alla notizia apparsi su alcuni quotidiani online. “Mi dispiace molto per i proprietari dell’auto e dello scooter che dovranno pagarsi i danni ai rispettivi veicoli”, scrive un altro utente. E ancora: “Dispiaciuta per il proprietario del suv”, mentre qualcun altro esprime “solidarietà all’investitore”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori