SPARI IN TRIBUNALE/ Funerali di Stato per le vittime. Claudio Giardiello si sente male in carcere

- La Redazione

Ancora un malore per Claudio Giardiello, l’imprenditore che giovedì ha aperto il fuoco nel Palazzo di Giustizia di Milano uccidendo tre persone. Per le vittime ci saranno funerali di Stato

tribunale_milano_corte_r439
Immagine di archivio

Ancora un malore per Claudio Giardiello, l’imprenditore che giovedì scorso ha aperto il fuoco in un’aula di Palazzo di Giustizia di Milano uccidendo tre persone. L’uomo si è sentito male ieri nel carcere di Monza, dove doveva essere ascoltato dal Gip per la convalida dell’arresto. Quando si è ripreso non era più in grado di parlare: “Giardiello sta fisicamente bene ma è in stato confusionale e in questo momento si trova in infermeria”, ha detto il suo avvocato. Nonostante lo svenimento l’udienza si è svolta regolarmente e il gip Patrizia Gallucci ha potuto convalidare l’arresto: nei confronti dell’immobiliarista è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con le accuse di omicidio plurimo aggravato dalla premeditazione, tentato omicidio e porto abusivo d’arma. Intanto fonti di Palazzo Chigi, riportate dall’Ansa, hanno fatto sapere che per le tre vittime (il giudice Fernando Ciampi, l’avvocato Lorenzo Claris Appiani e Giorgio Erba) verranno celebrati funerali di Stato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori