EXPO 2015/ Il programma di oggi, domenica 17 maggio 2015

Sono sempre molte le inizitive, gli eventi e le attività proposte nei padiglioni di Expo 2015. Vediamo il programma di oggi, domenica 17 maggio 2015.

17.05.2015 - La Redazione
expo2015_R439
Expo Milano 2015

Ogni giornata è ricca di sorprese all’interno del sito di Expo 2015: fino alla fine del semestre sono in programma svariati eventi, rivolti sia ai più grandi che ai bambini. Scopriamo qual è il programma previsto per domenica 17 maggio. Nella Cascina Triulza (l’antica costruzione rurale ristrutturata proprio per l’occasione), si svolgono tutte le attività organizzate dalle Associazioni della Società Civile.

Queste attività si propongono come un contributo nell’affrontare i diversi tipi di problemi legati all’umanità. Lo spazio interno della Cascina si divide in area espositiva, area eventi, area mercato e area lavoro; è in questi spazi che ogni giorno si può assistere a workshop, laboratori, incontri, attività ricreative e culturali. Vediamo quali sono le attività proposte dalla Cascina Triulza per domenica 17 maggio. Fino a domenica sono attivi tre laboratori per bambini: il primo, “Il Regno di Mangionia”, si tiene tutti i giorni dalle 11 alle 12 ed è pensato per insegnare ai bambini a mangiare meglio; “Ricicreando” è previsto dalle 15 alle 16 ed è un laboratorio dove si può imparare come si possono riutilizzare i prodotti di scarto; infine il terzo, “Il viaggio del Signor Acqua”, si tiene dalle 17 alle 18 ed è pensato per sensibilizzare i bambini al problema dello spreco dell’acqua.

Sempre alla Cascina Triulza, a partire dalle 14.30 è possibile partecipare al workshop organizzato da Agedo (Associazione Genitori di Omosessuali).In questa occasione sarà possibile assistere alla presentazione di One Question, il portale di Anddos (Associazione Nazionale contro le Discriminazioni da Orientamento Sessuale), che avrà come tema la salute e il benessere di tutte le famiglie. A seguire verranno proposte delle letture per riflettere sul linguaggio proposto dai mass media, che spesso veicola stereotipi e pregiudizi legati all’omosessualità.

Infine tutti i giorni, fino al 5 luglio, nella Cascina Triulza è possibile visitare la mostra “Accesso all’energia”, organizzata dal WAME (World Acces to Modern Energy). Qui vengono presentati alcuni progetti che Organizzazioni Non Governative hanno realizzato nelle varie nazioni, tutti i progetti si pongono l’obbiettivo di portare l’energia dove ancora non c’è, e di sottolineare la globalità del problema, in modo che tutti si sentano in dovere di fare qualcosa per migliorare la situazione.La mostra è un breve itinerario, percorrendo il quale si possono conoscere quali sono i dati relativi a questo problema, e anche quali soluzioni possono essere attuate. I progetti in corso sono bene illustrati da foto e video, testimonianze di come la vita delle persone riceva un beneficio dall’arrivo dell’energia.

Passiamo ora a illustrare le attività proposte dal padiglione Slow Food, situato in prossimità dell’ingresso Est, all’altra estremità del Decumano rispetto alla stazione ferroviaria e della metropolitana di Rho Fiera Milano Expo. Qui ogni giorno i visitatori possono degustare i prodotti dei vari Presidi Slow Food, partecipare ad incontri ed eventi culturali e sostare nella Piazza della Biodiversità, dove è presente un orto con varietà rare di piante. Come alla Cascina Triulza, anche qui particolare attenzione è dedicata ai bambini, che vengono coinvolti in divertenti laboratori sul cibo.Il tema dominante del Padiglione è la tutela della Biodiversità, tanto quella naturale come quella culturale. Vediamo in dettaglio qual è il programma del Padiglione per domenica 17 maggio.

Dalle ore 10 alle ore 21 è possibile partecipare a Slow Cheese, una degustazione di formaggi. Sarà possibile assaggiare lo Stracchino all’antica delle Valli Orobiche, la Valtellina Casera Dop, la Cacioricotta del Cilento, lo Stawley.

Dalle 11 alle 13 è attivo il laboratorio per bambini Slow Food for Kids, dove i bambini possono imparare divertendosi.

Alle ore 15 è previsto l’incontro “L’asparago rosa di Cilavegna, una tradizione lunga 500 anni”, durante il quale si parlerà di come nelle aree attorno alla cittadina di Cilavegna in Lomellina si siano create nei secoli le condizioni ideali per la coltivazione dell’asparago, questo grazie alle alluvioni del fiume Ticino, le quali hanno creato delle stratificazioni favorevoli. Il terreno sabbioso, a reazione neutra o leggermente alcalina, è considerato il terreno più favorevole per la coltivazione dell’asparago. Ricordiamo infine quali sono gli eventi a cui si può assistere tutti i giorni, per tutta la durata dell’esposizione, nelle varie aree.

Alle ore 11.30 alle 16 si svolge la parata (della durata di 30 minuti) delle mascotte di Expo 2015 sul Decumano: Foody e i suoi compagni faranno vivere ai visitatori un momento spettacolare: danze, musiche ed effetti speciali, tutti riguardanti i temi principali della manifestazione.

Alle ore 13.30, presso l’Expo Center (situato all’estremità Ovest del Decumano) viene proposta una dimostrazione culinaria.

Alle 16.00, presso il Children Park (un luogo che ospita otto installazioni stabili completamente dedicate ai bambini) è possibile partecipare ad alcune attività di animazione.

Tutti i sabati e le domeniche, dalle 20.30 alle 22.30, lungo il Decumano, vicino al Padiglione della Repubblica di Corea, i migliori deejay di Radio2 propongono un innovativo Djset, durante il quale verranno esplorati vari generi musicali.

Dal mercoledì alla domenica, dalle 21.30 alle 22.30, Allavita!, il nuovo spettacolo del Cirque Du Soleil realizzato appositamente per Expo 2015. Lo spettacolo è composto da 14 scene nelle quali gli artisti mescoleranno teatro, danza, circo e giocoleria. Lo spettacolo va in scena all’Open Air Theatre.

Infine, presso il Lake Arena, tutti i giorni e a ogni ora, viene realizzato uno spettacolo di luci. Lo spettacolo, accompagnato da musiche molto suggestive, dura circa 3 minuti durante il giorno, mentre la sera viene prolungato fino a 12 minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori