Minaccia di morte ex fidanzata spingendola all’anoressia/ Bologna, 21enne denunciato

- Emanuela Longo

Minaccia di morte ex fidanzata fino a farla diventare anoressica: 20 chili in meno nel giro di poche settimane, 21enne bolognese denunciato

como
Pixabay

Una giovane studentessa maggiorenne caduta nella doppia trappola dell’anoressia e di un amore malato poi diventato vero e proprio stalking. E’ accaduto a Bologna, come spiega Repubblica.it, dove la vittima era arrivata a perdere ben 20 chili in poche settimane e non per colpa di una dieta drastica ma a causa di una gelosia malsana ed ossessiva messa in atto dal suo ragazzo, un giovane 21enne italiano. Poche decine di chili non le hanno impedito tuttavia di trovare la forza ed il coraggio di denunciare ciò che le stava capitando ai carabinieri di Crevalcore che, dopo le dovute indagini, hanno denunciato il giovane 21enne per atti persecutori e minaccia aggravata. Il ragazzo, in altre parole, si era trasformato da compagno amorevole in vero e proprio stalker, trasformando la vita della studentessa in un vero e proprio incubo e facendola sprofondare nel dramma dell’anoressia.

MINACCIA DI MORTE EX FINO A FARLA DIVENTARE ANORESSICA

Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai militari, in seguito alla denuncia della giovane studentessa, il 21enne, un muratore già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti, era riuscito a creare nella ragazza uno stato di ansia tale da spingerla a lasciarlo. La loro relazione era nata tre anni fa ma dopo diverse complicazioni era terminata nel peggiore dei modi lo scorso gennaio. Numerosi gli episodi di follia messi in atto dall’uomo. In una circostanza, secondo la denuncia della vittima, colto da un inspiegabile raptus di gelosia il giovane le aveva sfondato la porta della camera da letto mentre si trovava in casa della fidanzata dove la studentessa si era rinchiusa sperando di trovare riparo dalle aggressioni e minacce di morte continue nei suoi riguardi. In determinati episodi il 21enne avrebbe persino usato una pistola non meglio descritta. Durante una perquisizione in casa del 21enne avvenuta questa mattina, i carabinieri hanno trovato una pistola ad aria compressa senza tappo rosso e uno smartphone con il quale aveva inviato le minacce di morte alla fidanzata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA