Moglie e figlie di Oney Tapia, chi sono?/ Al suo fianco dopo l’incidente

- Elisa Porcelluzzi

Moglie e figlie di Oney Tapia chi sono? Non ci sono dettagli sulla famiglia dell’atleta paralimpico: “Sono la prima cosa che mi ha dato lo stimolo per andare avanti”.

Oney Tapia
Oney Tapia (Instagram)

Il campione paralimpico Oney Tapia è molto riservato per quanto riguarda la sua vita privata. Della sua vita lontano dai riflettori e dalla pista di atletica, sappiamo molto poco. Dalle poche informazioni che circolano in rete sappiamo che ha tre figlie, nate da due relazioni diverse, di cui però non sono noti i nomi. Il 25 maggio 2011 Tapia è stato vittima di un incidente in cui ha perso la vista: “Quando arrivai in ospedale mi resi subito conto che non avrei più visto e il mio pensiero andò alle mie tre figlie: le due grandi che vivono con la mia ex moglie e quella che io e la mia compagna stavamo aspettando”, ha raccontato a Luce. E ha aggiunto: “Una voce dentro di me, mentre ero in ospedale, diceva questo: fa’ che vada tutto bene. Non voglio che succeda niente a questa bambina. Niente di quello che sto vivendo adesso deve rovinarle la vita”.

Le figlie di Oney Tapia: al suo fianco dopo l’incidente

Oney Tapia ha raccontato in diverse occasioni il tragico incidente in cui ha perso la vista. Nelle varie occasioni ha ricordato l’importanza che hanno avuto le tre figlie nel periodo di convalescenza: “La prima cosa che mi ha dato lo stimolo per andare avanti è stata la mia famiglia, le mie figlie, i miei amici… il loro amore mi ha dato gli stimoli per risalire”, ha raccontato a Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno”. E ha aggiunto: “La cosa più difficile è accettare questa situazione per poi risalire e trovare una luce in questo caos, in questo buio che è poi quella che ti fa ritrovare te stesso”. Anche sui social Oney Tapia preferisce condividere con i suoi follower i suoi successi come atleta e come ballerino, ricordiamo che ha vinto Ballando con le stelle 2017, invece che condividere momenti della sua vita familiare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA