Mons. Paglia/ “Vaccini, nessun problema morale: serve uno scatto di coscienza”

- Carmine Massimo Balsamo

Monsignor Vincenzo Paglia a Uno Mattina: “Salviamo il Natale: riscopriamo la solidarietà come uno dei frutti di questo Natale”

mons. paglia
(Uno Mattina)

Il Vaticano ha una posizione nettamente pro-vaccino: così Mons. Vincenzo Paglia ai microfoni di Uno Mattina. Il Presidente della Pontificia Accademia per la vita ha spiegato: «Fin dall’inizio il Papa, la Congregazione per la dottrina della fede, la Pontificia accademia per la vita hanno chiarito diverse obiezioni che venivano fatte da anni».

Monsignor Paglia ha poi aggiunto: «C’erano alcune obiezioni ad esempio sulla moralità dei vaccini, ma è stato chiarito che non c’è alcun problema morale. Anzi, il Papa esorta a vaccinarsi per responsabilità verso se stessi che verso gli altri, soprattutto verso coloro che non possono».

MONS. PAGLIA: “SALUTE È UN BENE PUBBLICO”

Il Mons. Paglia ha poi ricordato il messaggio del Papa a proposito della campagna vaccinale: «Il Papa ha aggiunto la responsabilità di vaccinare l’intera umanità, l’intero pianeta: la salute è un bene pubblico, nessuno è padrone. Il Covid ci ha mostrato che siamo tutti legati gli uni agli altri: se ci vacciniamo siamo più forti, se non ci vacciniamo siamo più deboli. Io chiederei  a tutti coloro che credono di avere uno scatto di coscienza e di responsabilità». Il religioso ha poi concluso: «Io credo che l’Italia stia facendo cose egregie: siamo più sereni e più tranquilli. Salviamo il Natale: riscopriamo la solidarietà come uno dei frutti di questo Natale. Abbiamo bisogno di essere tutti più sereni, soprattutto i più deboli. Un’attenzione agli anziani ai bambini».



© RIPRODUZIONE RISERVATA