FERRARI/ Massa: ecco come poter far bene con la F10

- La Redazione

Uno dei protagonisti della nuova stagione targata rosso Ferrari sarà sicuramente Felipe Massa, che si è dimostrato entusiasta della nuova vettura

Massa20F10_R375

Felipe Massa, nel corso della presentazione della Ferrari F10, è stato subissato di domande da parte del nutrito gruppo di giornalisti presente all’evento. Subito una domanda sui regolamenti 2010, che modificano profondamente l’approccio alle gare: “Come diventano secondo te le corse con i nuovi regolamenti? “Iniziando con carburante in meno nel fine settimana, e partendo in gara con il carico di benzina per tutto il corso della competizione, per poi passare a dettagli che cambieranno punti con divario maggiore tra il primo e il secondo, insomma rispetto a tutti i cambiamenti regolamentari, dovremo essere molto attenti ad imparare in fretta, sia in termini di strategia, sia, per parte mia, di guida della macchina per essere da subito competitivi “.

Felipe avrebbe dovuto inaugurare la F10 nel pomeriggio, ma le condizioni meteo non lo permetteranno; il pilota brasiliano parla del suo contributo di lunga durata sul progetto della monoposto: “Nel 2009 sono successe tante cose, per cui ci siamo trovati in condizioni difficili per lavorare sulla macchina. Abbiamo pensato presto al 2010, abbiamo chiesto molte modifiche, non solo in aerodinamica ma anche per il motore, i serbatoi per il carburante, tutto è stato importante in ottica del regolamento 2010. Quello che è fondamentale è che ogni dettaglio può dare dei decimi”.

Le grandi attese sul compagno di squadra, Fernando Alonso, sono state un altro tema toccato più volte nel corso dell’incontro: “Le aspettative sul mio compagno di squadra le ho vissute per tanti anni. Quando arriva un pilota nuovo in Ferrari l’aspettativa è grande, e l’obiettivo è fare un buon lavoro di squadra, essere completi. Avrò un compagno molto forte. Ho fatto sempre un buon lavoro, imparato tanto, ho dimostrato tante volte di essere in grado di vincere e lottare a prescindere dal compagno di squadra”.

Un pensierino lo ha rivolto anche all’ex compagno in rosso Michael Shumacher che ritroverà da avversario al volante della MercedesGP: “ Michael è un amico, ho imparato moltissimo da lui, in pista saremo in lotta. Però la relazione sarà buona come sempre. Sono contento che faccia il tifo per me.” Qualche intervento sull’incidente dello scorso anno: “Ho avuto un incidente veramente incredibile, ma certamente la sicurezza è qualcosa a cui lavorare ogni giorno. Dobbiamo continuare così, ci saranno ancora lavori anche tra noi piloti e con i circuiti per migliorare questo aspetto. A livello personale sono contento che con tutto quello che mi è successo niente sia cambiato nel lavoro.”

Infine, una domanda sulla sua vita privata: è più emozionante il battesimo della F10 o il prossimo, quello di tuo figlio? “Felipinho è arrivato a novembre, è stata una sensazione incredibile, sono veramente orgoglioso e contento, però abbiamo altro un bambino arrivato oggi, la F10, che è la stessa cosa, dobbiamo farlo crescere in fretta, portarlo subito a un livello importante. Questo di oggi è il risultato di un lavoro di tanti mesi sulla macchina, speriamo quindi di essere competitivi fin dall’inizio.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori