AUTO ELETTRICA/ 30 stazioni di ricarica per unire Milano e Roma

- Bruno Zampetti

Per la mobilità elettrica Enel e l’utility austriaca Verbund stanno portando avanti il progetto Eva+. Al momento sono state ultimate 30 colonnine sul percorso tra Milano e Roma

Auto_Elettrica-Parcheggio-Pixabay
(Pixabay)

30 COLONNINE DI RICARICA SULLA MILANO-ROMA

Presto l’auto elettrica diventerà sempre più diffusa, ma perché possa essere utilizzata anche su percorsi extraurbani è necessario che sia costruita una rete di colonnine di ricarica. Enel e l’utility austriaca Verbund, insieme a costruttori com Renault, Nissan, Bmw e Volkswagen, stanno portando avanti il progetto Eva+, cofinanziato dalla Commissione europea, per installare 200 stazioni di ricarica veloce (20 minuti il temo stimato per un “pieno” all’auto elettrica), di cui 180 in territorio italiano e 20 in quello austriaco. Al momento sono state ultimate 30 colonnine sul percorso tra Milano e Roma. La loro collocazione è in prossimità dei caselli autostradali, ogni 60 km circa, in modo da consentirne l’uso anche a coloro che usano i veicoli elettrici per spostamenti extraurbani.

L’OBIETTIVO DI EVA+

“Eva+ è un progetto importante, che consente di creare una rete di infrastrutture a ricarica veloce lungo le strade ad alta percorrenza italiane. L’obiettivo è quello di arrivare al numero di 180 postazioni in Italia e 20 in Austria, per collegare l’Italia dal Brennero alla Sicilia e da Torino a Trieste. Questa era la prima pietra da porre, per completare la prima tratta da Roma a Milano. Ha interessato principalmente la Toscana, la Regione da sempre più proattiva nella mobilità elettrica nazionale”, sono le parole di Federico Caleno, responsabile Solution development e-mobility di Enel, riportate da Adnkronos. Francesco Venturini, direttore della Divisione Globale e-Solutions di Enel, ha ricordato che l’obiettivo è dotare il Paese di un’infrastruttura moderna e capillare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori