Porsche 911 GT3/ Salone Ginevra 2017: novità e caratteristiche (fotogallery)

- Marina Marinetti

Nata per correre in pista, la GT3 è pensata anche per l’uso quotidiano su strada nonostante il suo boxer a quattro litri aspirato da 500 cavalli di potenza

porsche_911_1
La Porsche 911 GT3 in mostra a Ginevra

Porsche al salone di Ginevra presenta una nuova versione della 911 GT3 nata per correre in pista e, nello stesso tempo, per essere usata tutti i giorni. Ha un motore boxer a quattro litri aspirato a regime elevato con 368 kW (500 CV)  che è praticamente lo stesso montato sulla versione da pista, la 911 GT3 Cup. Il telaio è stato ridisegnato con asse posteriore sterzante e struttura rigorosamente leggera concepiti per convertire la potenza del motore in dinamica di guida elevata. La vettura è stata sviluppata sullo stesso circuito di prova e sulla stessa linea di produzione delle auto da corsa. Per questo in vita dà il meglio di sé, grazie al rapporto peso-potenza di 3,88 kg/kW (2,86 kg/CV).
Con il cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) a sette rapporti, di serie, appositamente studiato per la GT, la due posti pesa 1.430 chili a serbatoio pieno, può accelerare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiungere una velocità massima di 318 km/h. La 911 GT3 è disponibile con cambio manuale a sei marce per effettuare lo sprint da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e raggiungere una velocità massima di 320 km/h.
La nuova vettura è ribassata di circa 25 mm rispetto alla 911 Carrera S e il telaio possiede una maggiore maneggevolezza, resa possibile in gran parte dall’asse posteriore sterzante che,  seconda della velocità, sterza nella direzione contraria o uguale a quella delle ruote anteriori, migliorando l’agilità e la stabilità della vettura.
Esteticamente, la 911 GT3 si caratterizza per  il grande alettone posteriore in carbonio, mentre gli interni sono concepiti per migliorare l’esperienza di guida. Il volante sportivo GT con diametro di 360 mm è stato ripreso dalla 918 Spyder, i sedili sportivi Plus hanno fianchi pronunciati e regolazione longitudinale meccanica, mentre l’altezza del sedile e l’inclinazione dello schienale sono regolabili elettricamente. La 911 GT3 è tradizionalmente una due posti e, quindi, gli alloggiamenti dei sedili posteriori sono coperti.
Oltre al Porsche Communication Management (PCM), incluso modulo di navigazione online con informazioni sul traffico in tempo reale, la dotazione di serie  della 911 GT3 comprende anche il modulo Connect Plus e l’app Porsche Track Precision che consente ai piloti la visualizzazione, registrazione e analisi dettagliata dei dati di guida sullo smartphone.
L’auto può essere ordinata da subito, mentre Il lancio sul mercato italiano è previsto a partire da metà giugno. I prezzi partono da 157.580 Euro (inclusi equipaggiamenti specifici per ogni Paese e IVA).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori