Prova su strada della Nuova Ford Fiesta 2017

- Federico Ferrero

Ford Fiesta 1.0 Ecoboost da 140 CV: Autoappassionati.it ha provato in anteprima la nuova Ford Fiesta. Ecco le prime impressioni di guida. FEDERICO FERRERO

ford_fiesta_titanium_2017_marasco
La nuova Ford Fiesta

NUOVA FORD FIESTA 2017. Per l’Ovale Blu la nuova Ford Fiesta significa veramente tanto: sono già sette, compresa la nuova arrivata, le edizioni della compatta che negli ultimi 40 anni ha rivoluzionato il segmento delle cittadine di segmento B, diventandone legittimamente una vera icona. Quattro le configurazioni, ognuna con le sue caratteristiche, che la nuova generazione propone: la “entry level” Plus, la confermatissima Titanium, la più pepata ST-Line e, ciliegina sulla torta, l’elegante e raffinata Vignale. Quattro “versioni” che rappresentano in realtà quattro vetture diverse, per accontentare veramente tutti. Nel 2018 si aggiungeranno altre due versioni, ad arricchire così una ”gamma nella gamma”: la versione ancora più sportiva ST e l’inedita Active, in grado di trasformare la Fiesta in un crossover con la C maiuscola.

Autoappassionati.it ha provato in anteprima la nuova Ford Fiesta sulle strade circostanti la città spagnola di Valladolid, in Spagna. Ecco le prime impressioni di guida in anteprima.

Esterni: tanti i dettagli per ogni versione

Sulla nuova Ford Fiesta 2017 il design è contraddistinto da linee semplici in grado di unire, lungo una linea di continuità, passato e presente, traendo ispirazione da una parte dalla vecchia generazione e dalla sorella maggiore Focus, dall’altra proponendo novità come i gruppi ottici a LED e allo Xeno (a richiesta). La vettura è cresciuta inoltre di 7 centimetri in lunghezza e 1,3 in larghezza, senza per questo volersi avvicinare al segmento C. A cambiare sul nuovo modello sono i fari posteriori, ora a sviluppo orizzontale a forma di “C”, e, rimanendo sul lato B, sono diversi i che cambiano a seconda delle varie versioni.

Autoappassionati.it si è concentrato, come vedrete in seguito, sulla versione ST-Line, caratterizzata da un kit estetico di derivazione racing: minigonne, griglia anteriore modificata, cerchi in lega dal design sportivo la fanno da padrone all’esterno, mentre dentro i sedili sono avvolgenti quanto basta per godersi la guida più sportiva, ben supportata dalle sospensioni irrigidite. Per chi non vuole rinunciare allo stile ci sono sempre la Titanium e la Vignale, entrambe ricche di dettagli premium in grado di creare un’identità per chi vuole farsi notare. Ampia personalizzazione sempre all’interno per tutte le versioni, dove il cliente può scegliere tra vari colori vivaci come il Race Red in abbinamento ai colori esterni. 

Interni: addio pulsanti, è tutto nuovo

I designer dell’Ovale Blu hanno stravolto l’abitacolo rispetto alla sesta generazione. Dimenticatevi i vecchi pulsanti sulla plancia, ora è il nuovo schermo centrale touch il fulcro dell’abitacolo. Già configurato per l’evoluto sistema di infotainment SYNC 3, il nuovo touchscreen da 8 pollici si comanda come un tablet e implementa gli intelligenti comandi vocali ancor più perfezionati. Gli amanti della tecnologia non rimarranno delusi: sulla nuova Fiesta è disponibile l’interfaccia con i sistemi Apple CarPlay e AndroidAuto per veder riportato il proprio smartphone sul comodo schermo a portata del conducente. Nota di merito per il sistema audio B&O (Bang & Olufsen) PLAY Sound System che, grazie ai 10 diffusori e ai due subwoofer posizionati strategicamente in vettura, offre un’esperienza di ascolto di livello premium. I centimetri in più di cui vi abbiamo parlato si traducono infine in spazio in più per i passeggeri posteriori, così come aumentato è lo spazio a disposizione nel bagagliaio. 

Sicurezza al primo posto 

La nuova Ford Fiesta 2017 si presenta sul mercato (per ora sono disponibili le versioni Plus e Titanium) con una dotazione di sistemi di assistenza alla guida di primo livello. Basti pensare che ci sono 17 tra telecamere, radar e sensori in grado di monitorare a 360° l’area circostante la vettura, garantendo la massima sicurezza in tutte le direzioni. In grado di riconoscere i pedoni è il sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione, attivo anche di notte grazie ai radar, mentre, per la prima volta su una Fiesta, debutta il sistema di parcheggio semiautomatico Active Park Assist, che si unisce al sistema di riconoscimento dei segnali stradali (Traffic Sign Recognition), agli abbaglianti automatici (Auto High Beam) e ad altre 15 tecnologie che equipaggiano l’ultima arrivata.

Tra gli altri sistemi troviamo poi il controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive Cruise Control), il limitatore di velocità regolabile (Adjustable Speed Limiter), il riconoscimento di veicoli nella zona d’ombra (Blind Spot Information System), l’indicatore della distanza di sicurezza (Distance Indication), il monitoraggio dell’attenzione del guidatore (Driver Alert), il monitoraggio e il mantenimento della corsia di marcia (Lane Keeping Alert e Lane Keeping Aid) e l’avviso di emergenza pre-collisione (Forward Collision Warning).

Le sensazioni alla guida della nuova Ford Fiesta 1.0 Ecoboost da 140 CV

Con i preamboli del caso, infatti non sarà tra le versioni più vendute, almeno secondo le previsioni, Autoappassionati.it ha provato in anteprima il 1.0 Ecoboost per la prima volta con una potenza di 140 CV. Tra le varie versioni già disponibili o in arrivo, escludendo la ST, è il propulsore più potente in gamma. Lo spunto in accelerazione è piuttosto buono, bastano infatti 9 secondi per coprire lo 0-100 km/h e 202 km/h è la velocità massima.

Dati a parte, il piacere di guida è rimasto, innalzando i canoni in termini di aderenza, prestazioni in frenata e sensibilità dello sterzo. Come dicevamo sulla ST-Line le sospensioni sono state riviste per offrire allo stesso tempo la reattività e il confort, così da comportarsi “bene” sia in città sia tra le curve. L’Electronic Torque Vectoring Control permette inoltre di distribuire la coppia in maniera ottimale tra le ruote in trazione, con un grip migliorato del 10%.

Lo sterzo è pero il punto forte della nuova Ford Fiesta, merito di un’ottima precisione in inserimento e di un rapporto molto diretto, cosa che non si può certo affermare parlando della concorrenza nel segmento. Forse un po’ troppo bassa la leva del cambio, mentre i rapporti sono ottimizzati per la città penalizzando così l’allungo quando si vuole esagerare col gas.

Infine, notevole è la silenziosità nell’abitacolo, dando l’impressione di viaggiare a velocità ben minori quando si procede in autostrada alla velocità da codice. Un’auto quindi, la nuova Ford Fiesta, adatta per i lunghi viaggi anche con un motore dalla cavalleria generosa. Autoappassionati.it la definisce un’auto più matura e allo stesso tempo legata ai punti forti che hanno contribuito a decretarne il successo lungo 40 anni di storia.

Prezzo e allestimenti

La nuova Ford Fiesta 2017 è già ordinabile in concessionaria e le prime consegne sono previste tra pochi giorni, con l’inizio di settembre. Il prezzo di attacco è di 14.250 euro per la Plus 1.1 da 70 CV, con un aumento di 2.000 euro la Titanium 1.1 da 85 CV e un ulteriore crescita di 500 euro per la ST-Line 1.1 da 85 CV. 16.500 euro il prezzo d’attacco per chi desidera il motore diesel TDCi da 85 CV, sempre per la entry level Plus. Attenzione però all’offerta lancio che vede la Fiesta Plus 1.1 70 CV al prezzo di 10.950 euro, se acquistata con il trade-in o con il sistema di finanziamento Ford Credit, anticipo zero, a partire da 188 euro al mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori