CELENTANO/ I concerti di Verona: 12mila biglietti a un euro, 8 e 9 ottobre, domani la prevendita

- La Redazione

Adriano Celentano torna ai concerti. Lo farà i prossimi 8 e 9 ottobre all’Arena di Verona. Per l’occasione dodicimila biglietti saranno venduti al prezzo di un euro

celentano_r439
Foto: InfoPhoto

Adriano Celentano torna a esibirsi dal vivo dopo quasi vent’anni dall’ultima volta, diciotto per l’esattezza. E ovviamente non rinuncia a qualche mossa delle sue provocatorie. Dodicimila biglietti, seimila per ognuna delle due serate che si terranno l’8 e il 9 novembre prossimi, saranno messi in vendita a un solo euro, praticamente gratis. Le prevendite per i due eventi cominceranno domani mattina alle ore 11 sugli abituali siti come ticketone mentre dal 13 luglio saranno messi  in vendita nei punti fisici. Entrambe le serate saranno trasmesse in diretta su Canale 5. Una mossa contro la crisi, l’ha definita la moglie e portavoce ufficiale Claudia Mori quella di vendere così tanit biglietti a un euro solo: tutti gli altri invece per avere un posto numerato in platea spenderanno dai 135 ai 165 euro. A 90 euro invece saranno venduti i biglietti per il primo anello dell’Arena di Verona. I biglietti a un ero saranno quelli per i posti più in alto, il secondo anello. Tornando alla musica, un concerto di Adriano Celentano è sempre un evento e non solo per la rarità con cui si esibisce dal vivo. Se rinuncerà ai suoi abituali comizi e si dedicherà al suo straordinario repertorio, il Molleggiato darà vita sicuramente a un evento straordinario, come ricordano coloro che ebbero modo di assistere al suo ultimo concerto di diciotto anni fa al Forum di Assago. Sul palco insieme a lui un ospite speciale, l’amico Gianni Morandi che contraccambia così l’ospitata fatta da Adriano all’ultimo festival di Sanremo. Non è escluso che all’ultimo momento vengano invitati altri ospiti. Claudia Mori ha poi spiegato perché i due concerti non verranno trasmessi dalla Rai che di solito riprende ogni apparizione televisiva del cantante. Ma la Rai, ha detto Claudia Mori, ha declinato l’occasione per via della crisi. “Si è pensato alla tv e la tv è prima di tutto la Rai che non ha i diritti, ma ha tutto il materiale di Adriano” ha spiegato Claudia Mori. Ma “Giancarlo Leone -ha detto che c’era la crisi”. Claudia Mori ha poi fatto sapere che tra breve verrà comunicato il titolo delgi spettacli, un titolo che chiarirà il contentuo dello spettacolo stesso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori