CESARE CREMONINI/ Il ’Più Che Logico Tour 2015’ raddoppia ad Assago: in concerto sia il 13 che il 14 novembre

- La Redazione

Cesare Cremonini, il Più Che Logico Tour 2015 si fa doppio al MediolanumForum di Assaggo: il cantante di Bologna ha voluto aggiungere la data del 14 novembre, oltre a quella prevista il 13

CESARE_CREMONINI_radio_italia_live15-w439-h302
Cesare Cremonini

Doppietta per Cesare Cremonini. Il “Più che logico Tour 2015”, infatti, ripartirà il 23 ottobre prossimo e sarebbe approdato a Milano, presso il MediolanumForum di Assago, circa un mese dopo e in un’unica data: il 13 novembre. Il cantante di Bologna, però, ha deciso di fare un ‘poker d’Assago’ e regalare una serata in più a tutti i suoi fans: Cremonini si esibirà anche il giorno seguente, 14 novembre 2015, sempre sullo stesso palco. Sorpresa inaspettata e certamente gradita, giustificata in questo modo dall’artista stesso: “Milano ha risposto fin dal primo giorno del lancio del nuovo ‘Più che Logico Tour 2015’ con un entusiasmo contagioso e trascinante. Da quando ho iniziato la mia carriera solista non sono mai stato abituato a ricevere carte servite, e questo Poker d’Assago mi piace chiamarlo così, è il frutto di un lungo e serio lavoro cominciato molti anni fa”. Cremonini ha anche confessato che quello di Assago è uno dei palchi che preferisce “questa nuova data, nata dalla crescente richiesta del pubblico, mi riporta ad esibirmi per la quarta volta in un anno su uno dei palchi che più amo”. Si parte dunque il 23 ottobre da Torino (Pala Alpitour), per arrivare a Genova (24 ottobre, al 105 Stadium), Roma (27 ottobre, Palalottomatica), Pesaro (30 ottobre, Adriatic Arena), Bologna (31 ottobre, presso Unipol Arena), Firenze (3 novembre, Mandela Forum), Eboli (in provincia di Salerno il 5 novembre presso il Palasele), e infine il 7 novembre ad Acireale e il 10 a Bari presso il Palaforio. Sarà poi il turno della doppia data nel capoluogo lombardo, per sposarsi poi a Brescia, Padova, Conegliano, Trieste e concludere con il Palasport di Verona il 24 novembre 2015.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori