Benji e Fede/ Di cosa è morto il padre di Fede? Un terribile male ha stroncato la sua vita (Verissimo)

- Elisa Porcelluzzi

“Buona fortuna” è il nuovo singolo di Benji & Fede che esce oggi, venerdì 15 dicembre. Il brano scritto interamente da Federico Rossi, è dedicato a suo padre scomparso lo scorso gennaio.

benjiefede2017
Benji & Fede

Non è facile per Federico Rossi parlare di suo padre Mirko venuto a mancare lo scorso anno nel corso dell’intervista rilasciata a Verissimo. Ricordiamo che fu Benji a comunicare del terribile lutto con questo messaggio pubblicato sui social: “E’ difficile trovare le parole in questo momento.. Mirko era un padre meraviglioso ed era il nostro “fan” numero uno. Era orgoglioso di Fede, come lo sono io, e vi prometto che gli starò vicino come un fratello in questo momento difficile. Ci mancherai guerriero, per sempre nei nostri pensieri e nei nostri cuori. (Ben)”. Purtroppo, da quanto appreso sul web, il padre del cantante del famosissimo duo Benji e Fede è morto per un terribile male che ha stroncato la sua vita dopo una dura e lunga battaglia e lo ha separato da suo figlio e tutti i suoi cari. (Anna Montesano)

IL BRANO DEDICATO AL PADRE DI FEDE

Oggi, venerdì 15 dicembre, esce “Buona fortuna” il nuovo singolo di Benji & Fede, che anticipa il terzo album del duo modenese (nato sette anni fa grazie a un messaggio via Facebook). Il brano è stato scritto interamente da Federico Rossi: “Ma quanto costa la felicità / non ci resta che essere felici senza”, è un passaggio della canzone. “Buona fortuna” era un’espressione che usava spesso il papà di Federico, mancato nel gennaio dello scorso anno. A lui è dedicata la canzone, anche se Federico non ha voluto precludere altre interpretazioni ai loro fan: “Il tema del brano può essere interpretato in vari modi. Non sono entrato nei dettagli, ho preferito utilizzare termini che per altre persone potessero evocare altro. A me quelle parole fanno venire in mente quello che ho vissuto. Nasce da un momento di sofferenza ma è anche un modo per ricordare”, ha detto ai microfoni di Corriere TV. Benji, al secolo Benjamin Mascolo, ha raccontato come ha vissuto lui la nascita di questo brano: “Ho visto Fede come aveva vissuto quel momento: è stato difficile per lui. Pochi giorni dopo eravamo ospiti a Sanremo. In quel momento ho visto quanto la musica lo avesse aiutato. Con questo testo è riuscito a mettere un messaggio positivo in un fatto tragico della sua vita. La musica ha un potere terapeutico”.

LA COPERTINA DEL DISCO

Sulla copertina del singolo campeggia una coccinella con impresse le lettere “B” e “F”: Benji e Fede ma anche “Buona Fortuna”. “Durante le passeggiate che facevo da piccolo mia mamma era fissata coi quadrifogli, ne trovava e me li metteva nel diario o in camera come segno di buon auspicio. Papà invece amava coccinelle e le considerava portafortuna”, ha raccontato Fede negli studi di Corriere Tv. Quando esce un disco i due amici fanno un tatuaggio gemello: la coccinella diventerà un tatuaggio? “Molto probabilmente lo diventerà. E potrebbe anche essere il mio primo tatuaggio colorato”, ha detto Fede. Mentre Benji preferirebbe resare “in bianco e nero”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori