MOTORHEAD/ Lemmy, finalmente il tributo! Ma intanto è morto anche “Fast” Eddie Clark…

I superstiti dei Motorhead hanno confermato che stanno organizzando alcune serate in onore dello scomparso Lemmy Kilmister, ma intanto è morto anche Eddie Clark

11.01.2018 - Paolo Vites
Lemmy-Kilmister_cs
Motorhead, Lemmy Kilmister

Una notizia buona e una cattiva, come si dice solitamente. Prima la cattiva allora: è morto ieri Eddie Clark, detto “Fast” Eddie, chitarrista dei Motorhead dall’esordio del gruppo nel 1977 al 1982, il periodo dei migliori dischi della band e anche del primo vero grande successo. Clark lasciato il gruppo a metà di un tour americano fu sostituito dall’ex batterista dei Thin Lizzy, ma aveva continuato a collaborare con loro scrivendo diverse canzoni per i loro successivi dischi. Aveva 67 anni e la causa ufficiale della morte è polmonite, era l’ultimo membro ancora in vita della formazione classica dei Motorhead, quella più amata e più famosa. Phil Taylor infatti era morto nel novembre 2015 un mese prima del leader Lemmy Kilmister. A proposito del quale ecco finalmente la buona notizia. A due anni dalla sua scomparsa il 28 dicembre 2015, finalmente si sta concretizzando la possibilità di un evento tributo in suo ricordo.

Il batterista dell’ultima formazione, Mikkey Dee ne aveva già parlato poco dopo la morte del cantante dicendo che i membri sopravvissuti volevano organizzare alcuni eventi tributo. Non un tour stile quelli dei Queen che dopo la morte di Freddy Mercury si sono esibiti numerose volte con altri cantanti, ma poche serate qua e là nel mondo invitando ogni volta degli ospiti, musicisti fan dei Motorhead. Adesso torna a parlarne il chitarrista Phil Campbell confermando che gli eventi si terranno presto: “Non lo porteremo in tour. Coinvolgeremo queste persone e dovremo tenere conto anche dei loro impegni. Faremo solo degli show speciali nel mondo, che sarà positivo – un tributo a Lem e alla band, sì. Ma non sarà una cosa che continuerà; tutti sono troppo impegnati. Ma vogliamo fare qualcosa di speciale. Stiamo ancora cercando di lavorare su questo adesso”. Peccato per la scomparsa di Fast Eddie che sicuramente si sarebbe esibito per ricordare il vecchio amico, ma i due, probabilmente, stanno già suonando insieme. All’inferno, ovviamente…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori