Napoli, 3 giovani picchiati da 30 ragazzini/ Follia baby gang “menati senza motivi”

- Niccolò Magnani

Napoli, movida violenta: 3 giovani picchiati e aggrediti da 30 ragazzini. Si cercano i volti della babygang: le denunce e le contusioni delle vittime

Polizia a Napoli
Polizia (LaPresse)

Una folle aggressione, nella piena movida di Napoli del sabato sera, contro 3 giovanissimi attaccati e picchiati da ben 30 ragazzini di una presunta babygang locale: tre giovani residenti in provincia di Napoli sono stati malmenati la scorsa notte – apparentemente «senza motivo», come hanno raccontato agli inquirenti le stesse vittime – da una gang composta da circa 30 adolescenti. Il tutto è avvenuto in zona Monteoliveto, nel vicolo dei Carrozzieri, in tarda serata contro tre ragazzi di 20, 21 e 23 anni: alla polizia di Stato ieri notte hanno raccontato di aver incrociato il branco di ragazzini «e che da uno scambio di parole grosse, per futili motivi, si è poi passati all’aggressione con pugni e calci», riporta il Mattino di Napoli. I feriti hanno dato loro stessi l’allarme e il 118 giunto in breve li ha poi trasportati all’ospedale dove sono stati medicati e dimessi già questa mattina. Le contusioni più gravi le ha subite il 20enne aggredito al fianco e al torace, con prognosi di 2 settimane: per gli altri due picchiati, si segnala un lieve trauma cranico e trauma facciale guaribili in sette e dieci giorni.

NAPOLI, AGGRESSIONE FOLLE DI UNA BABYGANG A MONTEOLIVETO

Le vittime hanno dato alcune descrizioni sommarie della babygang che li ha aggrediti ma senza particolarità rilevanti per la ricerca se non il numero – una trentina – e la collocazione dell’età, tra i 14 e i 18 anni. Decisive ovviamente saranno immagini di videosorveglianza della zona per provare a capire la provenienza e la dinamica esatta degli adolescenti inferociti: il pestaggio pare non abbia avuto particolari testimoni, anche se gli inquirenti stanno scandagliando i tanti giovani che frequentano quelle zone al sabato sera per provare a trarre informazioni maggiori. Due dei feriti sono stati medicati nell’Ospedale del Mare, il terzo al Cardarelli: si attendono novità nelle prossime ore quando anche le immagini del centro storico di Piazza del Gesù daranno l’esatta cifra ed entità dell’aggressione subita ripetiamo al momento senza una vera motivazione, visto che le tre vittime non sono state derubate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA