NCIS 16/ Anticipazioni 2 novembre: errori e cold case per la squadra di Gibbs

- Morgan K. Barraco

NCIS 16, anticipazioni del 2 novembre 2019, in prima Tv su Rai 2. La squadra indaga sulla morte di un bambino, avvenuta negli anni Ottanta, ma qualcosa va storto.

NCIS 17
NCIS 17, in prima Tv assoluta su Rai 2
Pubblicità

NCIS 16, DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di Rai 2 di oggi, sabato 2 novembre 2019, andrà in onda un nuovo episodio di NCIS 16 in prima Tv assoluta. Sarà il 21°, dal titolo “Giustizia o vendetta“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: McGee (Sean Murray) e Bishop (Emily Wickersham) devono rinunciare al countdown per l’acquisto dei biglietti del Comic Con. La squadra è stata chiamata infatti per un nuovo caso, dopo che i resti di un cadavere sono stati ritrovati durante degli scavi. Secondo Palmer (Brian Dietzen), la vittima è stata uccisa con un colpo al cranio e scopre che si tratta del Maggiore Ellen Wallace (Erin Cummings). Gibbs (Mark Harmon) ripensa subito a quanto accaduto diversi anni prima, quando il militare è stato dichiarato morto durante l’11 settembre. Facendo delle prime indagini, Torres (Wilmer Valderrama) e gli altri confermano con sicurezza che non si trovasse al Pentagono quel giorno: Gibbs dà in escandescenza, in modo immotivato. Decide così di incontrare il padre della vittima, il generale in pensione James Wallace (Garrett M. Brown), furioso di scoprire che Ellen non sia stata uccisa dai terroristi, come ha sempre creduto in 18 anni. Più tardi, Torres offre ad un’analista del Pentagono i biglietti del Comic Con dei colleghi per incentivarla a ricostruire i dati di accesso registrati durante l’attacco. Kasie (Diona Reasonover) invece scopre che sul cadavere della Wallace ci sono due profili genetici, uno dei quali corrisponde a quello di Gibbs. Jackie (Maria Bello) si offre volontaria per interrogarlo: Gibbs rivela che Ellen era una sua ex fidanzata. Ha visto la vittima due mesi prima del delitto, quando ha asciugato delle gocce di sangue con la sua divisa, dopo che si era tagliato durante il fai-da-te. Dato che il capo non vuole dire tutta la verità, McGee decide di escluderlo dal caso. In base agli ultimi indizi, Bishop intuisce che Ellen potrebbe essere stata uccisa al Pentagono e il suo corpo spostato prima dell’attacco. Cosa che esclude Gibbs come sospettato. Messo alle strette, Jethro confessa a McGee di aver ricevuto un messaggio in segreteria di Ellen poche ore prima della sua morte, ma di non averla mai richiamata nonostante la sua richiesta d’aiuto. Dopo aver rintracciato un vecchio contatto di Ellen, la squadra inizia a credere che il Generale possa essere coinvolto nella morte della figlia. Ellen infatti stava indagando su una missione avvenuta in Kosovo, che conduce poi Gibbs e gli altri verso il Generale Kent (Doug Savant). Visto che il militare nega tutto, Gibbs decide di condurre l’interrogatorio e lo fa confessare.

Pubblicità

NCIS 16, ANTICIPAZIONI DEL 2 NOVEMBRE 2019

EPISODIO 21, “GIUSTIZIA O VENDETTA” – Nell’89, il piccolo Tommy Larson viene ucciso da un veleno per topi usato nelle gelaterie Klownie Kake. A distanza di diversi anni, Kasie si offre volontaria per introdurre DNA nei sistemi per i cold case e scopre così che il capello trovato all’epoca in uno degli involucri del gelato corrisponde a quello di Stuart Crum. Arrestato, l’uomo viene processato e durante l’udienza l’intera squadra rilascia una deposizione. Secondo Jackie, Crum potrebbe aver creato panico fra il pubblico per sentirsi ancora potente, in seguito alla fine del suo matrimonio e alla perdita del lavoro. Purtroppo il caso riceve una battuta d’arresto quando la difesa di Crum rivela che il profilo genetico dell’imputato è presente nei database a causa di un errore, per via di una rapina avvenuta due anni prima. Gibbs e gli altri ricevono quindi l’incarico di rifare tutte le indagini da capo, ma senza considerare l’esistenza di Crum. L’uomo però viene ucciso in pubblico dopo aver infastidito alcuni ragazzini che giocavano a basket.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità