NO GREEN PASS TENTANO BLITZ IN PIAZZA DUOMO/ Video Milano, a decine identificati

- Dario D'Angelo

No Green Pass a Milano: manifestanti protestano per il 18esimo sabato contro il certificato verde. Poi tentano blitz in Piazza Duomo, ma vengono fermati…

no green pass milano 2021 youtube 640x300
No Green Pass a Milano

Ancora un sabato caratterizzato da scintille a Milano, con centinaia di manifestanti No Green Pass che hanno cercato di spezzare il cordone delle forze dell’ordine e di spingersi verso piazza del Duomo, prima di essere bloccati in extremis dalle forze dell’ordine. Come riportato da ilfattoquotidiano.it, gli agenti sono riusciti a riprendere il controllo della situazione all’altezza dell’Arengario.
Camionette con lampeggianti accesi in piazza Duomo e in piazza Fontana. Queste le immagini che meglio rendono l’idea dello stato d’allerta degli agenti in quello che è il 18esimo sabato consecutivo di proteste contro l’introduzione del certificato sanitario. La sensazione, stando agli slogan urlati dai manifestanti, è che quello andato in scena oggi non sia stato neanche l’ultimo giorno di proteste: “La gente come noi non molla mai“, hanno scandito infatti le persone in piazza.

MILANO, NO GREEN PASS TENTANO BLITZ IN PIAZZA DUOMO

Già intorno alle 16:45, ovvero un quarto d’ora prima del ritrovo “convocato” su Telegram, senza aver presentato alcuna richiesta di autorizzazione in Questura, la Polizia si è vista costretta a fermare ed identificare alcuni manifestanti. Alla fine quelli di cui sono state prese le generalità sono stati all’incirca una sessantina. Il sistema di prevenzione posto in essere dalle forze dell’ordine si può dire abbia funzionato: il blitz in piazza Duomo, infatti, è fallito, consentendo così ai commercianti del centro e ai tanti passanti di trascorrere un sabato sera relativamente sereno. Come riportato da La Repubblica, la Questura ha così ricostruito il blitz: “Il tentativo dei manifestanti di dare luogo ad un corteo è al momento frustrato dai contingenti della Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA