Non dirlo al mio capo / Anticipazioni 21 giugno: Elisa bacia Enrico, ma…

- Morgan K. Barraco

Non dirlo al mio capo, anticipazioni 21 giugno 2020, in replica su Rai 1. Lisa ed Enrico si baciano ancora, ma lei sceglie Fabrizio.

Non dirlo al mio capo
Non dirlo al mio capo 2, in replica su Rai 1

NON DIRLO AL MIO CAPO, DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di Rai 1 di oggi, domenica 21 giugno 2020, andranno in onda due nuovi episodi di Non dirlo al mio capo in replica. Saranno il quinto e il sesto, dal titolo “La vita che verrà” e “Premio o punizione“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Enrico (Lino Guanciale) ha trascorso la notte con Marta, ma non ha intenzione di trattarla meglio di prima. Lisa (Vanessa Incontrada) invece scopre che il marito la tradiva con Virginia, molto più giovane di lei. La rabbia la spinge a vandalizzarle l’auto, mentre lo studio Vinci prende in carico il caso di una madre che vuole fare causa ai gestori di un party, in seguito alla morte del figlio. Carteni invece chiede ad Enrico di indagare su una casa infestata di sua proprietà, anche se poi si scoprirà che il fantasma non è altri che Giusto, il padre dell’avvocato, e che la presenza di una muffa provoca allucinazioni a chi vi soggiorna. Questo permetterà ad Enrico di rivelare a Lisa alcuni dettagli sul padre, affetto da Alzheimer. In seguito, Virginia confessa a Lisa che il marito la tradiva perchè lei pretendeva la perfezione. Dopo aver preso il controllo dello studio, Enrico decide di fare il grande passo e togliere il nome del padre dal nome dell’attività. Marta invece inizia a capire che l’avvocato ha un’altra, anche se non sospetta ancora di Lisa. Enrico e Lisa lavorano poi ad un nuovo caso: una donna ha subito una mastectomia a causa di un’infenzione che l’ha colpita mentre si trovava sul tavolo operatorio. Nel frattempo, Romeo perde i capelli a causa della terapia, mentre Lisa intuisce che l’infezione della nuova cliente è stata causata dall’uso di un silicone industriale. Nonostante la trovi noiosa per via delle lamentele, Lisa si avvicina sempre di più a Marta e le due escono a fare shopping insieme. Il loro rapporto però cambierà quando la donna sorprenderà Lisa ed Enrico a baciarsi. Ormai deciso a disfarsi di tutti gli oggetti del padre, l’avvocato decide invece di seguire il consiglio di Lisa e di tenere la poltrona di Giusto. Poi trova nello studio un biglietto che il padre ha scritto in precedenza e in cui sembra parlare di un figlio nato al di fuori del matrimonio.

ANTICIPAZIONI DEL 21 GIUGNO 2020

EPISODIO 5, “LA VITA CHE VERRÀ” – Lisa è sempre più corteggiata dagli uomini conosciuti durante la festa di inaugurazione dello studio. Marta non fa che spingerla ad accettare gli inviti, ma solo perchè così potrà allontanarla da Enrico. Quest’ultimo invece si occupa del caso di due gemelle scambiate alla nascita e della volontà della madre di fare causa all’ospedale. L’avvocato tuttavia scopre che la donna sapeva già dello scambio da alcuni anni. Nel frattempo, Mia ha delle difficoltà a vedere Romeo da quando ha perso i capelli, ma Perla riuscirà a sistemare le cose. Dopo l’ennesimo bacio con Enrico, Lisa incontra per caso Fabrizio, uno degli insegnanti di Mia, con cui ha un piacevole appuntamento.

EPISODIO 6, “PREMIO O PUNIZIONE” –  Romeo è sempre più vicino a Greta e Mia non vede la cosa di buon occhio, anche se è stata lei a tenerlo lontano per prima. Intanto, Lisa continua a pensare ad Enrico, anche se accetta la corte di Fabrizio. Lo studio gestisce anche il caso di Margherita, una ragazza morta durante un party per via di un’overdose. Il padre Colonnello decide di fare causa a Vittoria, che di contro si dichiara pronta a risarcire il danno. In seguito, Enrico va a casa di Lisa e lei è costretta a nascondere i figli nell’appartemento di Perla. L’atmosfera però viene rovinata dalla decisione di Lisa di parlare al capo del figlio illegittimo del padre. Anche se i due riusciranno a riavvicinarsi, la donna deciderà di baciare Fabrizio dopo essere stata umiliata ancora una volta da Vinci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA