NON MI LASCIARE/ Anticipazioni 17 gennaio e diretta: ammazzato Pietro Tomà! Angelo…

- Elisa Porcelluzzi

Non mi lasciare, anticipazioni seconda puntata 17 gennaio 2022: Elena riprendere le indagini sulla morte di Gilberto. Intanto Angelo è stato rapito.

Non mi lasciare Puccini Roia Rai 640x300
"Non mi lasciare" (Rai)

Non mi lasciare, diretta seconda puntata 17 gennaio 2022: commento live

Si conclude la seconda puntata della fiction “Non mi lasciare“. Elena e Daniele scoprono che il malvivente, addescatore di Gilberto, si chiama Pietro Tomà. Si recano quindi subito dalla ex moglie, Carla Zaia. La signora rivela dettagli sconcertanti sulla fine del loro matrimonio: ormai gli inquirenti sono sicuri. Pietro Tomà rispecchia l’identikit del sospettato che ha rapito e ucciso Gilberto. Intanto si scopre che Angelo è vivo. Il ragazzo viene infatti “messo all’asta” online: questa durerà 14 giorni, dopo i quali si perderanno le tracce della vittima. Daniele ed Elena entrano nell’abitazione di Tomà e gli clonano il computer trovando materiale pedopornografico. Il sospettato sta per arrestato, quando l’aguzzino di Angelo lo raggiunge, lo uccide e lo getta nel canale  (agg. di F.D. Zaza).

Elena e Daniele sulle tracce di Pietro Tomà

La seconda puntata di “Non mi lasciare” va in onda stasera su Rai 1. Elena rivede il figlio, Diego, e il rapporto tra i due è più armonico del solito. Note positive anche in casa Vianello: laddove Giulia e Daniele sono sempre più uniti, aspettando la nascita del loro ultimo figlio. Le indagini portano alla localizzazione di una delle telefonate che ha portato alla morte di Gilberto. Elena e Daniele si recano presso lo sfarzoso palazzo del centro che ospita una scuola di musicisti. Appena entrata, la protagonista si porta i capelli dietro le orecchie consapevole di essere in un posto chiave per risolvere il caso. Prima di abbandonare l’istituto, Elena, trova una foto di gruppo in cui riconosce l’identikit del sospettato. Si tratta di Pietro Tomà (agg. di F.D. Zaza).

La fine di Angelo?

Questa sera su Rai Uno e su Rai Play è possibile seguire “Non mi lasciare“, giunto oggi alla sua seconda puntata. Giulia Vianello ed Elena Zonin si rivedono e ricordano i bei momenti del passato, rinsaldando la loro amicizia. Angelo intanto prova a fuggire: realizza un manichino e lo inserisce sotto le coperte, poi appena l’aguzzino si avvicina per portargli da mangiare scappa. Tuttavia il tentativo non va a buon fine. Dopo esser sceso fino al salone, prova ad aprire una finestra ma questa è stata manomessa. Il malvivente lo afferra nuovamente e lo uccide, annegandolo. Karim aiuta gli inquirenti che sono sempre più vicini a raggiungere il nome dell’uomo che ha ucciso Gilberto. Daniele ed Elena lavorano senza sosta stringendo il cerchio attorno al killer (agg. di F.D. Zaza).

Le indagini portano a numerose domande

La seconda puntata di “Non mi lasciare” va in onda adesso su Rai Uno. La task force porta i suoi frutti. Vengono ricostruiti gli ultimi passi di Gilberto. Il ragazzo si presenta sul luogo concordato e ad attenderlo non vi è Sofia, bensì un rapinatore. Elena e Daniele indagano, attraverso dei fotogrammi che riportano i dettagli della barca utilizzata, sull’identità del malvivente. Nel frattempo, vengono ricostruite le ultime ore di Gilberto, morto per una reazione alla droga che gli è stata inniettata e gettato con uno zaino pieno di sassi in mare. Daniele e Vittoria interrogano un amico di Gilberto cercando di trovare le risposte che mancano. Intanto Vittoria Puccini manda in tilt i telespettatori mettendosi i capelli continuamente dietro le orecchie, richiamando “concentrazione” e “distaccamento” da ciò che lei sta vedendo. Cerca una “distrazione” per non lasciarsi coinvolgere completamente (agg. di F.D. Zaza).

Elena forma una task force

Su Rai Uno questa sera va in onda la seconda puntata di “Non mi lasciare“. Elena Zanin forma una task force per dedicarsi a tempo pieno al caso. Giulia intanto avverte Daniele circa la collega ed ex fidanzata: “Ti marco stretto. Lei voleva sempre quello che avevo io, fin dalle elementari”. La vice-questore guida i colleghi sul da farsi, cercando di richiamare nelle loro menti la massima concentrazione e determinazione. Sono tanti i ragazzi finiti nella “rete”, rapiti e venduti al miglior offerente. Uno di questi è Angelo, rimasto in una cameretta e mal nutrito. Elena e Daniele intanto attraverso i social (tik tok) scoprono, dalle prime ricerche effettuate, che Gilberto, prima di sparire e poi morire, stava chattando con Sofia, una sua amica, con cui aveva un appuntamento. Non si è trattato dunque di suicidio (agg. di F.D. Zaza).

Angelo rinchiuso e disperato

E’ iniziata la seconda puntata della fiction “Non mi lasciare“, in diretta su Rai1 e in streaming su RaiPlay. Angelo appare rinchiuso in una cameretta, costretto a vedere i cartoni animati (L’Uomo Tigre) ed è disperato. La regia di “Non mi Lasciare” è di Ciro Visco, la sceneggiatura di Maddalena Ravagli e Leonardo Fasoli, e il cast, oltre ai protagonisti Vittoria Puccini, Alessandro Roia e Sarah Felberbaum comprende Sergio Albelli, Federica Girardello, Eugenio Franceschini, Gianmaria Martini, Massimo Rigo, Ivan Zerbinati, Nicola Pannelli, Riccardo Leonelli, Livio Pacella, Demetra Bellina, Andrea De Manincor, Pia Engleberth, Caterina Silva, Simone Baldassarri, Vincenzo Tosetto, Antonio Orlando, Roberto Zibetti, Lorenzo Dellapasqua, Duccio Gallorini. E con Maurizio Lombardi e Sandra Ceccarelli (agg. di F.D. Zaza).

Col fiato sospeso per Angelo

Tra pochi minuti inizia su Rai Uno la seconda puntata della serie-tv “Non mi lasciare“. La nuova fiction crime della Rai, ha conquistato il pubblico, con un ascolto alla prima puntata, andata in onda il 10 gennaio, di 4 milioni e 561.000 spettatori. Stasera potranno scoprire come proseguono le indagini nel terribile mondo della pedopornografia online, svolte dal vicequestore Elena Zanin (Vittoria Puccini) col collega della questura di Venezia, suo amore giovanile, Daniele Vianello (Alessandro Roia). La prima puntata ci ha lasciato con il fiato sospeso, seguendo le vicende del piccolo Angelo, scappato da una casa famiglia per incontrare quella che crede una ragazzina conosciuta in chat: arrivato a destinazione si trovava però di fronte a una realtà ben diversa… (agg. di F.D. Zaza).

Anticipazioni Non mi lasciare seconda puntata 17 gennaio

Questa sera, lunedì 17 gennaio, alle 21.25 su Rai 1 va in onda il secondo appuntamento della fiction “Non mi lasciare, con Vittoria Puccini e Alessandro Roja. La prima puntata della serie, in onda lunedì scorso 17 gennaio, ha registrato 4.561.000 telespettatori con share 20,32%. Le indagini del vicequestore Elena Zonin (Vittoria Puccini) entrano nel vivo. Elena è tornata a Venezia per indagare sulla morte del giovane Gilberto Ballarin. Nella Laguna, da dove è scappata vent’anni prima, Elena ritrova ritrova Daniele (Alessandro Roia), il suo grande amore di allora, e la moglie Giulia (Sarah Felberbaum), un tempo la sua migliore amica. Nel secondo episodio di “Non mi lasciare” Elena ha consegnato il distintivo: riuscirà a tenere aperto il caso della morte di Gilberto e a sgominare la rete di pedofili su cui sta indagando da anni?

Non mi lasciare, trama degli episodi 3 e 4

Nel terzo episodio di “Non mi lasciareAngelo, dopo essersi presentato alla Giudecca all’incontro con Elisa, si risveglia prigioniero in una stanza buia. Elena ottiene il permesso di riprendere le indagini: il vicequestore sarà affiancata da task force creata per aiutarla a risolvere il caso e a smantellare la rete dei pedofili. Dalle loro indagini emerge che Gilberto credeva di chattare con una ragazzina di nome Sofia. Nella fiction “Non mi lasciare” Il ragazzo, convinto di andare a un appuntamento con la misteriosa amica, è stato rapito e caricato su una barca. Nel quarto episodio Elena e la sua squadra scoprono che l’uomo che ha noleggiato la barca con cui Gilberto è stato rapito si chiama Pietro Tomà ed è cresciuto in un orfanotrofio. Elena, con l’aiuto di Daniele, riesce a intrufolarsi nella casa di Tomà e scopre che è implicato nel rapimento di Gilberto e di altri ragazzini.





© RIPRODUZIONE RISERVATA