Obbligo vaccinale studenti?/ Bianchi: “Siamo pronti a introdurlo in caso di rischio”

- Alessandro Nidi

Obbligo vaccinale per gli studenti? Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione, non ha escluso questa ipotesi: “Se necessario, utilizzeremo tutti gli strumenti disponibili”

studenti anti pass
Studenti contro obbligo Green Pass a scuola (LaPresse, 2021)

Obbligo vaccinale per gli studenti? Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, non esclude tale ipotesi. L’argomento è stato dibattuto nel corso di una diretta andata in onda su Sky Tg 24, quando il politico ferrarese è stato chiamato in causa per rispondere a una domanda sull’introduzione del vaccino obbligatorio per gli alunni: “Come ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, siamo pronti, in ogni condizione – ha svelato –. Credo sia necessario fare appello alla maturità dei ragazzi, che più di tutti gli altri hanno risposto al nostro appello a vaccinarsi. Laddove vi fossero dei rischi, useremo tutti gli strumenti”, rammentando che, ad oggi, la possibilità di farsi inoculare il siero anti-Covid in Italia è prevista soltanto per i giovani dai 12 anni in su.

Su questo aspetto, ha aggiunto Bianchi, il governo è molto determinato, perché la sicurezza dei ragazzi “è la sicurezza del nostro Paese”, unica condizione per un rilancio vero e per tornare a vivere in una nuova normalità. Va da sé, quindi, che “il governo responsabilmente userà tutti gli strumenti: ragioneremo e faremo tutte le verifiche”.

PATRIZIO BIANCHI: OBBLIGO VACCINALE ANCHE PER STUDENTI E MASCHERINE IN CLASSE

In seguito, sempre a proposito del possibile obbligo vaccinale per gli studenti, Patrizio Bianchi ha voluto rivolgersi a tutti loro: “Faccio mio l’appello del presidente della Repubblica. Ragazzi, vaccinatevi, non fatelo solo per voi, ma per i vostri compagni, per i vostri amici, per la vostra famiglia. Non si abbassa la guardia di un centimetro. Siamo tutti in allerta, tutto il personale, i ragazzi, le famiglie. Dobbiamo stare attentissimi, non possiamo permetterci neanche una distrazione. Per fare questo, bisogna vaccinarsi. La vaccinazione è necessaria”.

Infine, per quanto concerne l’obbligo di mascherina in classe, dalle elementari in su, Bianchi ha rammentato che il decreto del 6 agosto prevede in maniera molto chiara che in classe occorre indossarla, ma è prevista anche una importante deroga: in una classe in cui tutti sono vaccinati, c’è la possibilità di toglierla. Un forte incentivo a vaccinarsi, dunque, tenendo sempre a mente che “il governo tutelerà la privacy di tutti e dei più fragili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA