Oliver Daemen, chi è l’astronauta più giovane della storia?/ Su New Shepard di Blue Origin Grazie a Bezos

- Elisa Porcelluzzi

Chi è Oliver Daemen, olandese di 18 anni, che sarà il più giovane astronauta della storia: lo studente a bordo della navetta New Shepard di Blue Origin, l’azienda spaziale di Jeff Bezos.

Oliver Daemen Instagram 640x300
Oliver Daemen (Instagram)

Oliver Daemen, 18 anni, passerà alla storia come la persona più giovane ad avere viaggiato nello spazio. Oggi, 20 luglio, lo studente olandese sarà a bordo della navicella New Shepard di Blue Origin, che lo porterà nello spazio insieme a Jeff e Mark Bezos e all’aviatrice Wally Funk di 82 anni. A partire con il CEO di Amazon, ci sarebbe dovuto essere un misterioso passeggero che per 28 milioni di dollari si era aggiudicato all’asta un posto sul primo volo di Blue Origin. Ma il vincitore del biglietto all’ultimo momento ha rinunciato per problemi di lavoro. Volerà in un successivo lancio. Al suo posto è stato scelto Oliver Daemen, figlio del manager Joes Daemen, che aveva partecipato all’asta lanciata da Bezos per ospitare un passeggero pagante. La sua era stata la seconda migliore offerta.

Chi è Oliver Daemen: l’astronauta più giovane della storia

Joes Daemen avrebbe dovuto partecipare al secondo volo di Blue Origin, ma ha poi deciso di lasciare il posto al figlio Oliver, che dopo il ritiro del passeggero misterioso sarà tra i primi a salire a bordo della navicella Blue Shepard. “A 18 anni e 82  anni, Oliver Daemen e Wally Funk rappresentano gli astronauti più giovani e più anziani a viaggiare nello spazio“, si legge in una nota di Blue Origini. Appassionato di spazio fin da bambino, Oliver Daemen si è diplomato nel 2020 e ha deciso di prendersi un anno sabbatico. A settembre del 2021 inizierà i suoi studi di fisica e gestione dell’innovazione presso l’Università di Utrecht nei Paesi Bassi. Oliver ha anche una licenza privata. Per l’ad di Blue Origin, “rappresenta una nuova generazione di persone che ci aiuteranno a costruire una strada verso lo spazio“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Oliver Daemen (@oliver_daemen)



© RIPRODUZIONE RISERVATA