Omicidio Gianna De Gaudio, assolto Antonio Tizzani/ “Soddisfatto da sentenza”

- Mirko Bompiani

Omicidio Gianna Del Gaudio, la Corte d’Assise di Bergamo ha assolto il marito Antonio Tizzani “per non aver commesso il fatto”

omicidio gianna del gaudio
Gianna Del Gaudio (Quarto Grado)

Oggi, mercoledì 23 dicembre 2020, la Corte d’Assise di Bergamo ha emesso la sentenza nei confronti di Antonio Tizzani per l’omicidio di Gianna Del Gaudio: il marito della donna è stato assolto «per non aver commesso il fatto». L’ex ferroviere di Seriate si è detto soddisfatto del giudizio della corte presieduta da Giovanni Petillo. Ricordiamo che la donna fu trovata sgozzata nella casa di famiglia nella notte tra il 26 e il 27 agosto di quattro anni fa.

Le motivazioni della sentenza saranno disponibili nel corso delle prossime settimane. Tizzani è stato assolto anche dal secondo capo d’accusa – presunti maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie – come riportato dai colleghi del Corriere della Sera.

Omicidio Gianna De Gaudio, assolto Antonio Tizzani

Difeso dall’avvocato Giovanna Agnelli e dal consulente Giorgio Portera, Tizzani ha reagito così dopo la sentenza per l’omicidio di Gianna Del Gaudio: «Sono soddisfatto perché non ho proprio commesso niente». L’uomo ha evidenziato che l’assassino della moglie è ancora libero in giro, sottolineando poco dopo: «Se me l’aspettavo? Quando uno non ha fatto niente cosa si può aspettare? Condannato a cosa? Passerò il Natale con figlio e nipoti». L’ex ferroviere ha poi rivelato di portare con sé una foto della moglie, spiegando di non aver mai compreso il perché dei sospetti nei suoi confronti. Confermata la versione dell’uomo incappucciato: «Sì, è l’unica cosa che ho visto. Mettiti quel cappuccio in testa che può darsi che ti piglio per quello. Che mi sfogo con qualcuno».



© RIPRODUZIONE RISERVATA