Padre di Dennis Foggia cacciato dai box, Moto3/ “Cattiveria, cambierò team”

- Mauro Mantegazza

Padre di Dennis Foggia cacciato dai box al Gp Austria, scoppia il caso in Moto3. Il pilota italiano parla di cattiveria e annuncia: “Non voglio stare un’altra stagione in questo Team”

Dennis Foggia Moto3
Dennis Foggia

Il padre di Dennis Foggia è stato cacciato dai box in occasione dell’ultimo Gran Premio d’Austria del Motomondiale al Red Bull Ring e il pilota italiano del Team Leopard di Moto3 si è sfogato duramente contro questa decisione della sua squadra. Il rapporto dei genitori con il Team o la Casa con il quale corre il proprio figlio è una questione delicata e complessa, con molti casi clamorosi nella storia del Motomondiale. Dennis Foggia in persona ha reso pubblica la vicenda, perché il pilota è stato particolarmente toccato dal fatto, che ha iniziato a circolare nel paddock. Dopo la gara della Moto3 chiusa al terzo posto, Dennis Foggia (che è anche quinto in classifica generale) ha dedicato il suo podio al papà, ma si è sfogato attaccando il Team Leopard che aveva allontanato dal box il genitore togliendogli il pass. Il caso dunque è esploso, anche perché Dennis Foggia ha detto in modo molto chiaro che non intende rimanere in quella squadra nella prossima stagione dopo un episodio del genere, che di conseguenza avrà delle ripercussioni anche sul futuro agonistico del centauro italiano.

DENNIS FOGGIA SI SFOGA CONTRO IL TEAM LEOPARD

Ecco dunque le parole di Dennis Foggia sul caso del papà cacciato dai box: “Una decisione ingiusta, una cattiveria, una ingiustizia trattare così mio padre che mi segue da 12 anni, allontanato dal Team e costretto a vedere la corsa sulle tribune. Non voglio più stare un’altra stagione in questo Team anche se c’è un contratto fino a tutto il 2022. Anzi, voglio passare in Moto2”. Sfogo certamente comprensibile, ma che rischia di portare a una situazione assai complicata, se si considera che c’è ancora mezzo Mondiale Moto3 da correre in questo 2021. Inoltre non si conoscono le motivazioni che hanno portato il Team Leopard a questa decisione, che ha riportato d’attualità il rapporto spesso complicato tra i genitori e i team dei loro figli, diventato sempre più importante da quando l’età media dei piloti in gara si è abbassata sempre di più. Graziano Rossi, papà di Valentino ed ex pilota nel Motomondiale, ha sempre avuto una posizione chiara in tal senso: “Il genitore del pilota, meno si vede in pista e meglio è per tutti”. Per la famiglia di Dennis Foggia evidentemente è diverso, staremo a vedere se il caso avrà altri strascichi…



© RIPRODUZIONE RISERVATA