PAPA FRANCESCO SCHIAFFEGGIA FEDELE: VIDEO/ Filmato virale, tra ironie e difese

- Niccolò Magnani

Papa Francesco schiaffeggia fedele: il video del Santo Padre ha fatto in breve tempo il giro del web. Numerosi i commenti ironici ma anche quelli in difesa di Bergoglio

Papa schiaffeggia fedele
Papa Francesco schiaffeggia fedele in Piazza San Pietro

Ha chiesto scusa Papa Francesco, a seguito dell’episodio accaduto l’altro ieri, dopo che lo stesso Pontefice è stato strattonato da una donna. Il Santo Padre ha reagito in malo modo, tirando tre schiaffetti sulla mano della fedele e redarguendola a voce. “Tante volte perdiamo la pazienza – sono le parole di scusa di Sua Santità durante l’Angelus di ieri – chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri”. Il video del siparietto ha fatto il giro del mondo in pochissime ore, e sui social è stata un’esplosione di ironia: “Dio perdona, Bergoglio no”, scrivono gli utenti, e ancora, “Buon proposito per il 2020: allontanare le persone tossiche come solo il Papa sa fare”. Daniele Capezzone ha invece pubblicato un tweet scrivendo: “Oggi papa Bergoglio si recherà presso un ospizio a dare due sganassoni alle vecchiette presenti. Seguirà pranzo con strattonamento di mendicanti e calcio in culo al passante più fortunato”. Molti coloro che hanno comunque difeso a spada tratta Bergoglio, come ad esempio questo fan che ha scritto: “Sono disgustato dagli interventi pieni di astio, sui social, verso il Papa. Stava per finire a gambe levate, strattonato da una persona senza senso della misura. Ha reagito come naturalmente avrebbe fatto chiunque”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PAPA FRANCESCO SCHIAFFEGGIA FEDELE: ECCO IL VIDEO

Fa sempre un certo effetto “scoprire” che anche i Papi sono uomini: per questo è diventato virale il video in diretta mondiale di Papa Francesco che schiaffeggia sulle mani una fedele di origini asiatiche che lo stava strattonando con forza all’uscita sul sagrato di Piazza San Pietro per il tradizionale saluto al termine del Te Deum. Il gesto è durato in tutto qualche secondo ma tanto è bastato per “mandarlo” in mondovisione con le relative (non sempre rispettosissime) conseguenze e commenti sui social. Da chi lo contesta dicendo che la stizza provata non è degna di un Pontefice a chi invece loda la reazione “umanissima” di fronte all’insolenza della donna che, sebbene in buona fede, non ha colto momento e misura delle sue azioni. Il risultato è quei tre schiaffetti lanciati sulle mani della fedele asiatica per provare a liberarsi, con sguardo di rimprovero molto seccato lanciato alla donna: i saluti con i bambini, le carezze ai tantissimi fedeli presenti in Piazza, vengono però così “annullati” da una reazione anomala ma comunque comprensibile da chi si vedeva sofferente per quello strattonamento eccessivo della fedele troppo espansiva.

LO SCHIAFFO DEL PAPA “RITORNA”

«È importante il dono della pazienza per tutti, anche per il Papa: mi scuso per aver perso la pazienza ieri in Piazza San Pietro»: lo ha detto lo stesso Papa Francesco poco fa nell’Angelus di Capodanno, sempre dalla stessa piazza dove ieri è avvenuto lo “schiaffo” divenuto virale. Un segno di stizza ma dal quale imparare molto, con l’esempio dato da Papa Francesco per tutti, anche dopo un errore commesso. Secondo i vaticanisti presenti al momento della “tensione” dopo il Te Deum, il Papa è rimasto dolorante sia al braccio strattonato sia all’anca, di cui è già sofferente da tempo: il rischio di cadere e di riproporre quanto già successo nel 2016 durante il viaggio in Messico è stato tale che la reazione del Papa è andata per liberarsi il prima possibile dalla stretta della donna che voleva, questo sì, “solo” stringere il Pontefice verso sé. Nel caso passato, Papa Francesco aveva rimproverato chi lo aveva fatto cadere sopra un disabile sempre per “colpa” di un saluto «Non siate egoisti, il Papa è di tutti». All’epoca fu simpatico il commento, che vale anche per oggi, dei Papaboys a seguito di Francesco: «qualche scalmanato ha tirato Papa Francesco ed il povero Santo Padre è finita addosso ad un ragazzo diversamente abile su una carrozzina. La reazione di Francesco è stata da… buon padre di famiglia quando viene fatto un po’ arrabbiare, altro che gaffe».



© RIPRODUZIONE RISERVATA