Paul Van Doren, papà delle Vans, è morto/ L’imprenditore innovatore aveva 90 anni

- Stella Dibenedetto

Paul Van Doren, il padre delle Vans che, con la sua mente innovativa seppe trasfomare un’azienda familiare un vero impero, è morto a 90 anni.

paul van doren min 640x300
Foto Twitter

Paul Van Doren, il papà delle Vans, celebre azienda di moda e di scarpe, è morto a 90 anni. Ad annunciare la scomparsa dell’imprenditore che, con la sua mente geniale e innovativa riuscì a trasformare un’azienda a conduzione familiare in un vero impero, è stato il profilo Twitter delle Vans che, oltre ad aver pubblicato una foto in cui Paul Van Doren sorridere, scrive: “È con profondo rammarico che Vans annuncia la scomparsa del nostro co-fondatore Paul Van Doren. Paul non era solo un imprenditore, era un innovatore“. Paul Doren ha guidato l’azienda dal 1966 al 1976 per poi lasciarne le redini al fratello. L’azienda creata da Paul Va doren è una delle più importanti al mondo e, già all’epoca della presidenza di Doren, contava tantissimi negosi sparsi in diverse zone del mondo.

Chi era Paul Van Doren, il padre fondatore delle Vans

Dopo aver lasciato la scuola alla fine della terza media, Paul Von Doren fu assunto dalla Randy’s, una fabbrica di scarpe di Boston di cui riuscì a diventare vicepresidente. Dopo aver maturato esperienza, Von Doren decise di mettersi alla prova e sfruttare le proprio capacità impreditoriali avviando un’azienda tutta sua. Nel 1966, insieme al fratello Jim e agli amici Gordy and Serge D’Elia, aprì la Van Doren Rubber Company. Dieci anni dopo nacquero le Vans con il modello #48 delle Vans. In poco tempo, diventarono le scarpe preferite di molti skater californiani e la fame di queste scarpe, ben presto, superò anche i confini degli Stati Uniti. La popolarità delle Vans diventa così mondiale anche per il loro utilizzo nel mondo del cinema ed oggi sono tra le più amate anche dalle star.



© RIPRODUZIONE RISERVATA