Perché si sono sciolti i Beatles?/ Yoko Ono e le divergenze tra i Fab Four

- Elisa Porcelluzzi

Perché i Beatles si sono sciolti? La fine fu annunciato nell’aprile del 1970, con l’uscita di scena di Paul McCartney. Le accuse a Yoko Ono e le divergenze nel gruppo.

Beatles 1969 640x300
I Beatles nel 1969

Cosa o chi c’è alla base del crisi tra i Beatles?

Il 10 aprile 1970 venne data la notizia dello scioglimento dei Beatles. Più precisamente è la data di uscita del “Daily Mirror“, il tabloid inglese, con il titolone “Paul quits the Beatles” (traduzione: “Paul lascia i Beatles“): il giornalista Don Short annunciava così la volontà di Paul McCartney di lasciare la band e l’uscita del disco “McCartney”. Alla domanda se la divisione di Beatles fosse momentanea o definitiva, il bassista rispose: “Divergenze personali, divergenze in affari, divergenze musicali, ma soprattutto perché mi diverto di più con la mia famiglia. Momentanea o definitiva? Non so”. I quattro di Liverpool, però, non facevano più concerti dal 1966 e da quel momento ognuno di loro prese la sua strada. A maggio 1970 uscì il disco postumo “Let it be. Ma perché i Beatles si sono sciolti? Per molto tempo Yoko Ono, moglie di John Lennon, è stata accusata di essere la responsabile della fine dei Beatles. Sicuramente Lennon era molto cambiato dopo le nozze con l’artista giapponese e la portava in studio quando i quattro registravano i pezzi.

Perché i Beatles si sono sciolti? La fine ufficiale

Qualche anno fa, Paul McCartney, intervistato da Al-Jazeera, ha ammesso che Yoko non è stata la causa dello scioglimento: “Certo non fu Yoko a provocare la rottura, non penso le si possa imputare nulla, John se ne sarebbe andato comunque”. Qual è quindi il motivo della fine dei Fab Four? Sicuramente grazie a Yoko, Lennon iniziò a concepire in modo diverso le sue potenzialità creative e il suo ruolo nel mondo, allontanandosi così da Paul, George e Ringo. Ma l’allontanamento riguardava tutti.

George Harrison era sempre più interessato a esplorare la musica e la spiritualità indiana, Ringo Starr era meno partecipe da quando avevano smesso le esibizioni dal vivo, Paul si sentiva sempre più leader, infastidendo gli altri come testimoniane le riprese di “Let it be”. Quel che è certo è che tra il 1968 e il 1969 ci furono scontri selvaggi che portarono i quatto di Liverpool a prendere le distanze dalla dimensione di gruppo. La cessazione ufficiale dell’esistenza dei Beatles come gruppo è databile all‘ottobre del 1996, dopo la pubblicazione di “Anthology III“, quando la Apple emanò un comunicato che diceva: “La fine è finalmente arrivata: i Beatles non ci sono più. Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr non suoneranno mai più insieme come gruppo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA