Poligamia non è più reato/ USA, in Ohio Senato approva legge shock che la depenalizza

- Raffaele Graziano Flore

La poligamia non è più reato: in Ohio (USA) il Senato approva una legge shock che la depenalizza e prevede solo sanzioni pecuniarie. Opposizione dei mormoni in attesa del voto alla Camera

Il Senato dello Stato dell'Ohio
Il Senato dello Stato dell'Ohio (Web, 2020)

La poligamia? Non è più un reato, o almeno nello Stato americano dello Utah dove, per paradosso, ha avuto il semaforo verde un disegno di legge che avvicina una delle aree del Paese però a maggiore presenza di mormoni a quei Paesi musulmani poi tanto criticati per il ruolo subalterno della donna nella società e all’interno della stessa famiglia. In attesa che la suddetta legge shock arrivi alla Camera dello Utah, fa discutere il fatto che al Senato sia stata approvata all’unanimità la proposta che di fatto decriminalizza la poligamia tra persone maggiorenni e che come è noto viene considerata ancora un reato in altri Stati americani. Insomma via libera al matrimonio plurimo in quella che è oggi una delle roccaforti dei cristiani mormoni (che da tempo hanno rinunciato alla poligamia) anche se con le dovute eccezioni: infatti si parla solo dei casi tra adulti consenzienti mentre resterà reato se si ottengono delle licenze per sposare un’altra donna a sua insaputa o se si tratta di minorenni.

OHIO APPROVA LEGGE SHOCK CHE DEPENALIZZA LA POLIGAMIA

A far discutere del disegno di legge è soprattutto il fatto che la poligamia non sarà più un reato punibile col carcere (pena massima cinque anni) ma sarà equiparato a una sorta di infrazione per la quale sarà invece prevista una semplice sanzione pecuniaria di alcune centinaia di dollari. Non solo: a far insorgere le opposizione è stato pure il fatto che a proporre il disegno di legge è stata proprio una donna, la senatrice Deirdre Henderson che tuttavia ora dovrà scontrarsi con la forte influenza dei mormoni (che hanno detto addio alla poligamia nel 1890) alla Camera e ha così giustificato la sua iniziativa: “La norma esistente è un fallimento, ha portato molte famiglie poligame a darsi alla clandestinità” ha detto in riferimento ai casi di violenze domestiche e aggiungendo che il suo obbiettivo è quello di abbassare le sanzioni in modo che coloro che si trovano in tali situazioni possano “farsi avanti senza la paura di finire in carcere”; tuttavia secondo gli oppositori la nuova legge che depenalizza la poligamia farà tornare le donne a sentirsi degli oggetti ed intrappolate dai loro compagni, spesso più anziani di loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA