IL FIGLIO ASCOLTA SOLO FORZA NUOVA/ Un padre disperato ai vertici del partito: “per lui esistete solo voi ora”

- Francesco Agostini

Indottrinato da Forza Nuova, ecco la storia di un padre disperato che telefona ai vertici del partito lamentandosi del comportamento vandalico del proprio figlio.

Indottrinato_da_Forza_Nuova
Indottrinato da Forza Nuova, parte l'indagine (Facebook)

La chiamata disperata di un padre ai vertici del partito di estrema destra Forza Nuova è stata riportata dal giornale La Repubblica, sezione Roma. Il partito possiede un’ampia schiera di adolescenti che si prodigano nella causa, impegnandosi attivamente nella politica, anche di bassa manovalanza. Questi adolescenti, infatti, aiutano Forza Nuova facendo volantinaggio propagandistico e affiggendo varie inserzioni a scopo politico, spesso andando incontro a qualche problema. Nella sede di via Amulio i giovani ragazzi sono molto importanti, anzi sono fondamentali: principalmenete è della loro giovinezza che si nutre Forza Nuova (ma che in ogni caso non è il solo partito a farlo, anzi) per creare una novella schiera di sostenitori. Come evidenzia il giornale La Repubblica, però, alcuni genitori non sono affatto contenti di questa precaria situazione. Sarà interessante vedere, infatti, le dichiarazioni intercettate telefonicamente di un padre verso i vertici del partito, datata 2014. Nelle sue parole è evidente il suo senso di smarrimento per una situazione che sta sfuggendo lentamente di mano.

‘NON MI ASCOLTA’

Nella telefonata il padre lamenta che il proprio figlio, duramte la notte precedente, era stato fermato dai carabinieri per i reati di danneggiamento e di affissione abusiva. Il partito risponde in modo secco che Forza Nuova utilizza gli adolescenti per fare volantinaggio e non per danneggiare i muri cittadini, cosa che nessuno in via Amulio comanda. Il padre, disperato, dichiara però che il figlio non lo ascolta dato che ‘per lui esistete solo voi, se io gli dico una cosa gli entra da un orecchio e gli esce dall’altro.’ La conversazione poi scivola su un piano di stretta politica dato che il padre afferma che il proprio figlio dice di essere un ‘anarco-fascista’. A quel punto il partito risponde che il termine ‘anarco-fascista’ è una contraddizione in essere, e in effetti le cose stanno proprio così. La conversazione termina con Forza Nuova che promette al padre di indagare su chi ha insegnato al figlio il termine e la telefonata finisce qui. Per Forza Nuova, però, i problemi sono solo all’inizio: contro di loro è partita un’indagine che promette di approfondire l’argomento.

L’INDAGINE

I Ros hanno iniziato a indagare su Forza Nuova e sulla sede di via Amulio, accusato di fare proselitismo e di inquadramento di adolescenti. Gli investigatori stanno cercando di comprendere a fondo cosa si faccia e di cosa si parli alle riunioni del partito di estrema destra e quanto si cerchi di plasmare i cervelli malleabili come quelli degli adolescenti. Anche sui vertici del partito pendono delle serie intercettazioni telefoniche che sembrano effettivamente portare alla conclusione di proselitismo e inquadramento di massa. In queste intercettazioni telefoniche, rese note dal quotidiano La Repubblica, sezione di Roma, i politici di Forza Nuova sembrano davvero interessati ai giovani. Si legge: ‘A me la cosa che mi interessa di più sono i ragazzini…’. Per questo la procura sta lavorando alacremente visto che si reputa il partito di estrema destra in grado di ‘portare gli adolescenti in un luogo dove vigono dettami rigidi, odio razziale e violenza, mettendoli in una situazione di potenziale pericolosità.’ Per Forza Nuova questo è sicuramente un grande danno d’immagine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori