RISULTATI ELEZIONI COMUNALI 2017/ Abbiategrasso eletti, preferenze consiglieri: il Pd arretra (Amministrative)

- Emanuela Longo

Risultati Elezioni Comunali 2017, Abbiategrasso: preferenze consiglieri, eletti e dati in tempo reale. Ballottaggio tra Cesare Nai e Domenico Finiguerra.

elezioni_voto_schede_elettorali_2_lapresse_2016
Elezioni Comunali Amministrative 2018, Toscana e Umbria (LaPresse)

Il centrodestra ha fatto bene un po’ ovunque alle Elezioni Comunali 2017: ad Abbiategrasso, ad esempio, ha convinto con Cesare Nai, candidato di Forza Italia, che è arrivato al 37%. Nella stessa Abbiategrasso, però, ad andare al ballottaggio con Nai è un civico di sinistra, Domenico Finiguerra. I risultati raccolti domenica dal centrosinistra comunque non sono esaltanti: ad Abbiategrasso il Partito democratico ha arretrato e faticato. Il ballottaggio, dunque, sarà particolarmente insidioso. «Ci aspettavamo di più», ha ammesso il segretario regionale Alessandro Alfieri, «ma venderemo cara la pelle». Una lettura diversa arriva, invece, dal consigliere lombardo Onorio Rosati: «I risultati, nonostante le dichiarazioni in casa Pd, sono molto preoccupanti». Nai, dunque, è favorito, ma le alleanze potrebbero avere un ruolo determinante in vista del prossimo turno delle Amministrative. (agg. di Silvana Palazzo)

O Domenico Finiguerra: uno di loro sarà il sindaco di Abbiategrasso. Sono loro i candidati sindaci più votanti nel primo turno delle Elezioni Comunali 2017. Il candidato del centrodestra ha ottenuto il 37,25% grazie ai 5.017 voti, mentre quello della sinistra ambientalista ha conquistato il 26,43% con 3.560 voti. Seguono Granziero (1.960 voti, 14,55%), Tarantola (1.086 voti, 8,06%), De Angeli (1.084 voti, 8,05%), Florio (393 voti, 2,92) e Pirola (367 voti, 2,73%). Il primo partito è “Cambiamo Abbiategrasso”, la lista civica che porta il nome di Finiguerra: è al 18,98%. Segue a sorpresa il Partito democratico, che sosteneva Granziero: 13,85%. Terza la lista civica a sostegno di Nai con il 11,74%. Gli aspiranti consiglieri che hanno conquistato più voti sono quelli della lista “Abbiategrasso Merita”: 201 preferenze per Michele Pusterla, 179 per Roberto Albetti e 175 per Beatrice Poggi. (agg. di Silvana Palazzo)

Anche ad Abbiategrasso si andrà al ballottaggio dopo le Elezioni Comunali 2017 di ieri. Il futuro sindaco nel Comune milanese, dunque, si conoscerà solo fra due settimane, quando cioè i cittadini saranno chiamati nuovamente alle urne domenica 25 giugno. Qui, la lotta si presenta ancora accesissima tra Cesare Nai, candidato del centrodestra unito e Domenico Finiguerra, sostenuto dalla sinistra ambientalista con una lista civica. Ad Abbiategrasso, dunque, si conferma la classica lotta tra centrodestra e centrosinistra così come in gran parte delle città italiane per le quali è stato stabilito il ballottaggio. La grande sorpresa delle Amministrative nel Comune milanese è stata rappresentata, come evidenzia MilanoToday, dall’esclusione dal ballottaggio di Emanuele Granziero, candidato per il centrosinistra ed al terzo posto con la percentuale del 14,55% e che sperava invano di poter raccogliere l’eredità del sindaco uscente Gigi Arrara, suo grande sostenitore. 

A primeggiare nelle Elezioni Comunali 2017 ad Abbiategrasso, dunque, è stato Cesare Nai, sostenuto da tutto il centrodestra, il quale si è attestato sul 37,25%. Una percentuale che però non basta per passare al primo turno e che lo vedrà quindi al ballottaggio insieme al secondo classificato, Domenico Finiguerra, che nel 2012 dovette accontentarsi di una terza posizione sebbene la sua lista fosse stata la più votata dai cittadini. Ora il candidato sindaco civico-ecologista ci riprova e per il momento si accontenta del 26,43% dei voti, in attesa della data del prossimo 25 giugno. Ancora delusione per i Pentastellati rappresentati dalla candidata Barbara De Angeli che si è invece fermato all’8% confermando il clima generale di delusione, in tutte le maggiori città italiane dalle quali il Movimento 5 Stelle è fuori dai ballottaggi. In occasione delle Comunali 2017 di ieri, l’affluenza definitiva è stata del 55,61% degli aventi diritto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori