Lupo Rattazzi, chi è l’autore della lettera a Salvini e Di Maio/ Italexit, il rampollo Agnelli scrive a Savona

Lupo Rattazzi, lettera a Salvini e Di Maio: il rampollo di casa Agnelli ha comprato una pagina di Repubblica per scrivere ai leader di M5s e Lega sul piano B di Savona e l’ipotesi Italexit

matteo_salvini_luigi_dimaio_lega_m5s_governo_lapresse_2018
Luigi Di Maio e Matteo Salvini (LaPresse)

Lupo Rattazzi, lettera aperta a Matteo Salvini e Luigi Di Maio: l’imprenditore e presidente di Neos, rampollo della famiglia Agnelli, ha acquistato una pagina su Repubblica ed ha scritto direttamente a Lega e Movimento 5 Stelle per chiedere conto sul piano B di Paolo Savona e il progetto “no euro”. Ecco il testo integrale della lettera: “Senatore Matteo Salvini, Onorevole Luigi Di Maio, nel famoso “piano B”, contenuto nella guida pratica per l’uscita dell’Italia dell’Euro (presentata ad un convengo della Link University Campus a Roma e pubblicata su “Scenari Economici” nel 2015) alla cui stesura collaborò il Prof. Paolo Savona, si ammette candidamente che: “1) dopo la svalutazione che ne conseguirebbe il potere d’acquisto dei salari subirebbe un calo per 2 anni (pag 58); 2) a beneficiarne invece sarebbero le “fasce medio-alte della popolazione” (cioè i ricchi che si possono permettere di possedere investimenti esteri) (pag 59). Domanda: ma voi queste cose le avete raccontate al vostro elettorato, soprattutto a quello che vive di salati e pensioni?”.

CHI E’ LUPO RATTAZZI

Figlio di Urbano e Susanna Agnelli, Lupo Rattazzi ha deciso di acquistare una pagina sui quotidiani per sottolineare che in caso di uscita dalla moneta unica, come profilato dal famoso piano B del candidato al ministero dell’Economia Paolo Savona, sarebbero i cittadini meno ricchi a rimetterci. Il progetto dell’Italexit avrebbe delle pesanti ripercussioni per la popolazione italiana, soprattutto coloro che fanno parte delle fasce meno abbienti. Presidente di Neos, la compagnia aerea del gruppo Alpitour, Lupo Rattazzi è il quinto dei sei figli di Urbano Rattazzi e Susanna Agnelli: cultura angloamericana (ha studiato tra Columbia University e Harvard), nel suo passato c’è da registrare il ruolo di membro del Consiglio di Amministrazione di Exor (che controlla tra le altre Fca, Juventus e Ferrari) e ha deciso di “scendere in campo” per contestare i piani economici di Lega e Movimento 5 Stelle, al lavoro per formare un esecutivo politico. Un attacco che sta facendo molto discutere in queste ore, è attesa la replica dei diretti interessati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori