Pregliasco: “Un mio paziente ha rifiutato Astrazeneca”/ “Colpa della comunicazione”

- Mirko Bompiani

Fabrizio Pregliasco ha raccontato il rifiuto del vaccino Astrazeneca da parte di un 62enne: “Era davvero preoccupato e spaventato”

fabrizio pregliasco
(Tagadà)

Il dibattito delle ultime settimane sul vaccino Astrazeneca ha fatto scattare l’allarme presso la popolazione, con tanti cittadini che hanno rifiutato la somministrazione del farmaco anglo-svedese. Una testimonianza arriva da Fabrizio Pregliasco, noto virologo. Intervistato da Adnkronos, l’esperto ha spiegato che un suo paziente ha rifiutato il vaccino Vaxzevria per paura di possibili effetti collaterali.

«Era veramente spaventato. E nonostante le ampie rassicurazioni ricevute in un lungo colloquio, alla fine ha detto no», ha spiegato Fabrizio Pregliasco, che non ha potuto nascondere il suo dolore per questo rifiuto. E il virologo ha le idee chiare su chi puntare il dito per questo ennesimo episodio: «E’ drammatico constatare il male che può fare una comunicazione cacofonica e scoordinata».

Pregliasco: “Un mio paziente ha rifiutato Astrazeneca”

Fabrizio Pregliasco ha spiegato che il protagonista dell’episodio è un signore di 62 anni che si è mostrato preoccupato e spaventato quando ha saputo di ricevere il vaccino Astrazeneca, aspettandosi invece una dose di Pfizer. «Non mi stupisce, ma resta comunque un grande dolore che in materia di vaccini, contro Covid-19 ma non solo, perché già l’avevamo già visto con quelli dell’infanzia o altri ancora, ci si focalizzi sui rarissimi eventi avversi più che sugli innumerevoli benefici, e che una comunicazione così insistente arrivi a costruire un convincimento sostanzialmente sbagliato», le parole del virologo, che ha poi rimarcato la grande paura intravista negli occhi dell’uomo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA