Quirinale, intesa Meloni-Letta “Opposizione sia coinvolta”/ “Sì a voto tutti insieme”

- Carmine Massimo Balsamo

Si apre la corsa al Quirinale, Letta e Meloni invocano un dialogo maggioranza-opposizione. La leader FdI: “Sarebbe vittoria della politica”

quirinale
Giorgia Meloni ed Enrico Letta in un incontro nel 2010 (LaPresse)

Manca sempre meno all’elezione del nuovo presidente della Repubblica e iniziano a circolare le prime indiscrezioni sul Quirinale. Centrosinistra e Centrodestra pronti a darsi battaglia per individuare l’erede di Mattarella, ma da Villa Borghese emerge l’intento di voler unire maggioranza e opposizione: questo quanto filtrato dal confronto tra Giorgia Meloni ed Enrico Letta

Intervenuti alla Casa del cinema per la presentazione del nuovo libro di Fabrizio Roncone, Meloni e Letta hanno condiviso la necessità di un’intesa tra forze di lotta e di governo. Così il leader del Partito Democratico: «Nella scelta del presidente della Repubblica va coinvolta l’opposizione, io ho fatto la mia parte sul Copasir e sono stato tra quelli che hanno favorito il fatto che la presidenza andasse a FdI. Ora sono favorevole che la discussione anche Fratelli d’Italia e finisca con un voto di tutti».

“QUIRINALE, OPPOSIZIONE SIA COINVOLTA”

Nel corso del confronto sul Quirinale, Giorgia Meloni s’è sbilanciata con un pronostico: «Credo che le quotazioni di Mattarella siano molto alte. Mi pare per molti la strada più facile ma io non condivido questa scelta: forzare le regole di nuovo dopo l’esperienza Napolitano mi pare brutto. Io non credo che Draghi sia particolarmente interessato al Quirinale». Giorgia Meloni ha poi aggiunto: «Aprire un dialogo sarebbe una grande vittoria della politica: l’idea che ho io è quella di un presidente che garantisca il sistema, che sia slegato dalle dinamiche».



© RIPRODUZIONE RISERVATA