RANIERI GUERRA VIA DALL’OMS/ “Ma non sono stato cacciato. Francesco Zambon…”

- Silvana Palazzo

Ranieri Guerra lascia l’Oms: ora lavora all’Accademia Nazionale della Medicina. “Ma non sono stato cacciato”, precisa lui. Intanto fa causa a Francesco Zambon…

ranieri guerra oms report 640x300
Ranieri Guerra e il servizio di Report

Ranieri Guerra ha lasciato l’Oms: dopo la conferma dell’agenzia delle Nazioni Unite, è arrivata quella dell’ormai ex direttore vicario. Quanto anticipato dallo Spiegel, che aveva parlato di un incarico nell’Accademia Nazionale della Medicina, è vero. Ranieri Guerra è direttore delle relazioni internazionali dell’associazione che ha sede a Genova. «È vero, ho lasciato l’Oms, come concordato da oltre sei mesi. Esistono scadenze per tutti i contratti», ha detto all’AGI. Inoltre, ha voluto a precisare di non essere stato mandato via. «Non sono mai stato un dipendente come lo era per esempio Francesco Zambon. Qualcuno potrebbe vederla come una “cacciata” dall’organizzazione, ma é una menzogna». Il riferimento sembra essere proprio agli interrogativi del giornale tedesco.

Una fonte vicina a Ranieri Guerra ha però detto all’AGI che questo cambiamento «dipende dal fatto che al sua reputazione internazionale è stata ingiustamente intaccata dall’inchiesta e da una certa campagna stampa». (agg. di Silvana Palazzo)

“RANIERI GUERRA VIA DALL’OMS”

Ranieri Guerra ha lasciato l’Oms? Il noto direttore vicario dell’Organizzazione mondiale della sanità non ricoprirebbe più tale carica, da giugno. A rivelarlo è il quotidiano tedesco Spiegel, da cui arriva anche la notizia che ha pure citato in giudizio Francesco Zambon. La vicenda è ormai nota: quest’ultimo è l’ormai ex ricercatore che firmò il report (poi eliminato e mai ripubblicato) sulla risposta italiana alla pandemia Covid, che portò a galla la vicenda del mancato aggiornamento del piano pandemico, con tutte le implicazioni del caso che peraltro chiamano in causa lo stesso Ranieri Guerra, il quale è stato direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute in passato. Una vicenda portata alla luce da Report, che ha riempito i palinsesti televisivi, in particolare le puntate di Non è l’Arena.

Ora dalla Germania arriva questa indiscrezione clamorosa. L’uomo che consigliava il capo dell’Oms e aiutava l’Italia nella gestione della pandemia nella prima fase attualmente si occupa di formare nutrizionisti e medici di famiglia. “Almeno questo è quello che dice il profilo LinkedIn di Ranieri Guerra”, osserva Spiegel.

RANIERI GUERRA E LA CAUSA CON ZAMBON

Ranieri Guerra nel suo profilo LinkedIn ha riportato, infatti, che il suo nuovo datore di lavoro è l’Accademia Nazionale della Medicina, un’associazione che si occupa della formazione e dell’aggiornamento degli operatori sanitari. “Ora si è apparentemente liberato in silenzio del suo posto”, scrive lo Spiegel, che ha avuto una conferma dell’addio di Ranieri Guerra da un portavoce dell’Oms. Il giornale tedesco si chiede allora se l’inchiesta di Bergamo che vede l’ormai ex dirigente indagato, abbia a che fare con la separazione. Ma non esclude che il contratto possa essere scaduto o che abbia deciso di andarsene proprio in quanto sotto pressione per tale vicenda. Di certo c’è dunque che Ranieri Guerra non fa più parte dell’Oms. Inoltre, ha fatto causa a Francesco Zambon. Stando a quanto appurato da Spiegel, Ranieri Guerra avrebbe fatto causa anche a Rai 3 e Non è l’Arena. Da tutti loro vuole 2,5 milioni di euro di risarcimento. Lo scontro si sposta, dunque, dalle tv alle aule di tribunale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA