RISULTATI REFERENDUM 2011/ Dati definitivi Italia: Trionfo dei Sì per l’acqua. Nucleare con più No

- La Redazione

Lo spoglio dei voti per i quattro referendum abrogativi si è concluso nelle 61.599 sezioni sul territorio italiano, mentre prosegue per quelle estere. Ecco i risultati

Referendum_SpoglioR400
Foto Ansa

Si è concluso lo spoglio dei voti dei quattro referendum abrogativi per quel che riguarda le 61.599 sezioni del territorio italiano, mentre è ancora in corso quello relativo al voto degli italiani all’estero. Ecco di seguito i risultati dello scrutinio.

Il primo quesito referendario ha ricevuto 25.411.102 Sì, pari al 95,84% dei voti. I no sono stati 1.102.869, pari al 4,16% dei voti. L’affluenza registrata negli 8.092 comuni italiani per questo referendum è stata pari al 57,04%. Il quorum non è stato superato solo nelle province di Sondrio, Foggia, Reggio Calabria, Crotone, Vibo Valentia, Caltanissetta, Catania e Trapani.

Si tratta del referendum che è stato più votato, dato che l’affluenza è stata del 57,05%. Anche in questo caso il quorum non è stato raggiunto nelle province di Sondrio, Foggia, Reggio Calabria, Crotone, Vibo Valentia, Caltanissetta, Catania e Trapani. Questo quesito è anche quello che ha riscosso più Sì: ben 25.609.682, pari al 96,32% dei voti (i no sono stati 979.538 pari al 3,68% dei voti).

Questo quesito è quello in cui è stato più alto il numero dei No: ben 1.394.562, pari al 5,25% dei voti, contro i 25.180.252 Sì, pari al 94,75% dei voti. Qui l’affluenza è stata pari al 57,01%. E anche in questo le province di Sondrio, Foggia, Reggio Calabria, Crotone, Vibo Valentia, Caltanissetta, Catania e Trapani non hanno visto superare il quorum.

 

Questo referendum è stato il meno votato, dato che l’affluenza è stata del 57%. Anche qui le province di Sondrio, Foggia, Reggio Calabria, Crotone, Vibo Valentia, Caltanissetta, Catania e Trapani non hanno visto superare il quorum. A livello di voti, i Sì sono stati 25.220.804 (95,15%), mentre i No 1.285.487 (4,85%).

 

Seguici sulla nostra pagina di FACEBOOK

Leggi gli aggiornamenti e i commenti nel nostro speciale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori