Renato Zero/ Quegli ultimi momenti vissuti con il padre Domenico…

- Elisa Porcelluzzi

Renato Zero tra i grandi protagonisti del Concerto di Natale in Vaticano: il cantautore romano ha da poco compiuto 70 anni.

Renato Zero
Il cantautore Renato Zero

Renato Zero sarà tra gli artisti che si esibiranno in occasione del Concerto di Natale in Vaticano, in onda questa sera su Canale 5. Renato Zero, nome d’arte di Renato Fiacchini, ha compiuto 70 anni lo scorso 30 settembre. Per festeggiare l’importante traguardo il cantautore romano ha pubblicato “Zerosettanta”, un triplo concept album (il primo volume è uscito il 30 settembre, il secondo proprio il 30 ottobre e il terzo il 30 novembre) con 40 canzoni inedite: “In questi tre album si trova Renato Zero in tutte le sue sfaccettature: dal rock, alle ballad, passando per le canzoni di protesta a quelle romantiche. Soprattutto le canzoni d’amore… Non posso dire che ci sia un brano che mi identifica di più. Ognuno, legittimamente, rappresenta me e il mio percorso di vita lungo 50 anni di professione e di coraggio nell’espormi”, ha spiegato a Rolling Stone. Ale nipote Ada e Virginia è dedicato il brano “La mia carezza”, presente all’interno del volume 2.

Renato Zero: 70 anni di musica e ricordi

Lo scorso novembre Renato Zero è stato ospite a “Domenica In” e durante l’intervista con Mara Venier ha ripercorso alcune momenti della sua vita privata. Il cantautore ha così raccontato uno degli ultimi momenti vissuti dal padre Domenico: “È accaduto quando sono stato un paio di notti al capezzale di mio padre che mi lasciava e lui in quelle due notti di delirio, uscito per una giornata dal coma, mi ha raccontato tutta la sua vita. Quando andava a pascolare il gregge, dei suoi genitori…”. Per Renato Zero è stato un momento felice perché il padre gli ha inconsapevolmente consegnato la sua vita e lo ha conosciuto come mai prima: “Non sempre conosciamo la vita dei nostri genitori fino in fondo. Conoscere un padre così è felicità”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA