Rissa tra mamme fuori dall’asilo/ Mestre, volano calci e pugni: 31enne in ospedale

- Carmine Massimo Balsamo

Episodio choc fuori da un asilo, rissa tra mamme a Mestre: dopo una lite su WhatsApp, due donne se le sono date di santa ragione.

suora accoltellata genova
Immagine di repertorio (LaPresse)
Pubblicità

Rissa tra mamme fuori da un asilo a Mestre: lite choc registrata ieri, mercoledì 30 ottobre 2019, in via Sforza alla Bissuola. Protagoniste due donne di 30 anni, una italiana e una straniera: uno scontro sedato solo dall’arrivo delle forze dell’ordine, con tanto di ricovero in ospedale per le ferite riportate. Come riporta Nuova Venezia, tutto è iniziato da una lite su Whatsapp avvenuta giorni fa: una delle due mamme ha rimproverato l’altra per il comportamento della figlia, rea di picchiare l’altra piccola. Le due bimbe frequentano la stessa classe della scuola materna e l’attacco in chat non è passato inosservato: la discussione su Whatsapp si è trasformata in litigio pesante con tanto di parole pesanti e offensive. Fino alla promessa di incontrarsi dal vivo per chiarire quanto avvenuto e quanto detto tramite cellulare…

Pubblicità

RISSA TRA MAMME FUORI DA UN ASILO A MESTRE: 30ENNE IN OSPEDALE

Arriviamo dunque alla rissa tra le due mamme, registrata ieri in via Sforza a Mestre attorno alle ore 15.30: un chiarimento che si è trasformato in scontro fisico con tanto di calci e pugni. Dopo le accuse reciproche sul comportamento delle rispettive figlie, la situazione è degenerata esponenzialmente: botte e insulti davanti agli occhi dei bambini, che uscivano in quei minuti dall’istituto materno. Si è dunque reso necessario l’intervento della polizia della compagnia locale: una delle due donne si è recata all’Ospedale dell’Angelo per farsi visitare a causa delle ferite riportate; per fortuna, solo qualche botta e niente di grave. L’altra, invece, ha fatto ritorno tranquillamente a casa sua prima dell’arrivo sul posto degli agenti. Un episodio che ha sconvolto gli altri genitori dei bimbi che frequentano l’asilo e che dovrebbe far riflettere, una lite su Whatsapp trasformatasi in una lotta senza esclusione di colpi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità