ROBY FACCHINETTI/ L’attacco sui social: “Abbassa la tonalità”

- Alessandro Nidi

Il cantante dei Pooh Roby Facchinetti ospite di Mara Venier a Domenica In. Il pubblico web non apprezza la sua esibizione.

Roby Facchinetti
Roby Facchinetti

Roby Facchinetti “stonato” a Domenica In, le accuse social

Ma lo sanno che le canzoni si possono abbassare di una tonalità? Questa è la frase che raccoglie i commenti social che sono arrivati ieri pomeriggio sui social quando Roby Facchinetti è andato in scena come ospite di Mara Venier a Domenica In. A preoccupare non sono le sue dichiarazioni quanto la sua voce che non sembra più quella di un tempo. Alcuni sentono ancora i brividi nel momento del suo acuto mentre altri rilanciano spiegando che forse per lui è arrivato il momento di cedere all’et che avanza. La cosa strana è che al momento il figlio Francesco ancora tace e, di solito sempre attivo sui social, questa volta sembra pronto a lasciar correre, la risposta arriverà dal diretto interessato? Lo scopriremo solo nelle prossime ore quando forse, gli impegni settimanali, spingeranno il pubblico a pensare ad altro.

I commenti sui social dopo l’esizione di Roby Facchinetti

Roby Facchinetti ospite a Domenica In di Mara Venier per un’occasione davvero importante. L’ex Pooh è arrivato in studio per celebrare la grande amicizia con Don Antonio Mazzi a cui ha dedicato un medley delle più belle canzoni portate al successo proprio con la band, ma qualcosa è andato storto considerando i tantissimi commenti del popolo del web. La sua performance canora, infatti, non ha convinto il popolo di internet che ha sottolineato come la voce oramai non sia più la stessa. Tantissime le critiche: “che voce stridula ormai è andata e questo modo di cantare dei Pooh nn si porta più ma giacche ha dei meravigliosi toni bassi xchè nn canta così anziché fare stè figuraccie?” scrive un utente a cui fa eco “Roby Facchinetti a Domenica In non ha più voce neanche per dire “grazie”. In alcuni fan c’è anche il rammarico di scoprire che qualcosa è cambiato: Roby Facchinetti …purtroppo la voce non è più la stessa!!! Peccato” oppure c’è chi scrive “ ha perso la voce…a Domenica in sta’ “Stracciando” Uomini soli” e “Perché non si arrende? Non ha più la potenza vocale di una volta!! Mi rattrista….”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Tonalità e acuti non convincono: “Abbassa la voce!”

Roby Facchinetti omaggia don Antonio Mazzi con un medley dei più grandi successi dei Pooh. Il suo rapporto con don Mazzi è molto forte: oltre che “amico”, infatti, Roby lo considera anche “padre”. Tornando all’esibizione, Facchinetti non convince il pubblico web. Alcuni lo considerano “troppo vecchio” per cantare in questo modo: “Facchinetti, dovresti rassegnarti e abbassare la tonalità perché così non ti si può ascoltare. #domenicain”;  “Solo urla e stonature Facchinetti. Ma perché non abbassare un po’ le tonalità? #domenicain”; “Dite a Facchinetti che le canzoni si possono anche abbassare di tonalità, per cortesia? #domenicain”. Caratterizzano l’esibizione, oltre alla tonalità sbagliata, anche gli immancabili acuti. “#domenicain I brividi all’attacco dell’acuto di Roby Facchinetti!”; “// stavo facendo un pisolino post pranzo. Ma sono stata svegliata da un avuto ovviamente calante di Roby Facchinetti #domenicain”. (agg. di Rossella Pastore)

L’INCONTRO TRA ROBY FACCHINETTI E DON MAZZI

A Domenica In, Roby Facchinetti omaggia don Antonio Mazzi con un piccolo concerto. Don Antonio, però, rifiuta di abbracciarlo: Roby deve aver combinato qualcosa. Ebbene, questo “figlio” non è andato a trovarlo. “Sei cristiano, devi perdonarmi!”, scherza Roby. Chiaramente, il sacerdote non è realmente offeso: “Faccio finta, dai”, specifica subito, “però non sei venuto!”. Dopo l’esilarante siparietto, l’ex dei Pooh lo ringrazia pubblicamente: “Tu sai che i miei se ne sono andati a 14 anni di distanza l’uno dall’altra; alla messa funebre, tu c’eri. Mia moglie Giovanna ha subito un’operazione importante, e tu sei venuto due volte a trovarci in ospedale. Giulia, mia figlia, ha avuto un problema di salute molto serio. Anche in quel caso, tu ci sei stato vicino. Come faccio a non volerti bene?”. Il cantante ha la voce rotta dall’emozione. Purtroppo, il 12 dicembre, non potrà partecipare ai festeggiamenti pubblici in onore del Don. “Devo cantare a Bergamo”, annuncia. Nessun rimpianto: ci ha pensato Mara Venier, a farli reincontrare. (agg. di Rossella Pastore)

ROBY FACCHINETTI OSPITE A DOMENICA IN

Roby Facchinetti, storica voce dei “Pooh”, sarà fra gli ospiti della puntata di oggi, domenica 8 dicembre, di “Domenica In”. Il cantante siederà nel salotto televisivo di Mara Venier, con la quale dialogherà ripercorrendo le tappe più significative del suo percorso artistico e di vita e sui suoi progetti futuri. Ci sarà sicuramente spazio per raccontare gli aneddoti più significativi del mezzo secolo trascorso insieme ai suoi inseparabili compagni di avventura, alias Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D’Orazio, oltre al ritrovato feeling con Riccardo Fogli, riaggregatosi ai “Pooh” nella loro tournée di fine carriera e divenuto l’ombra di Roby Facchinetti, con il quale ha anche partecipato in coppia al Festival di Sanremo 2018 con il brano “Il Segreto del Tempo”. I loro profili social traboccano di immagini e filmati dei due “amici per sempre” e continuano a raccogliere migliaia e migliaia di apprezzamenti da parte dei loro ammiratori, così come accade per gli altri componenti della band. Sono in molti a sognare una nuova reunion, dopo quella che ha portato i “Pooh” in giro per l’Italia nel 2016, con il gran finale di Casalecchio di Reno trasmesso addirittura in diretta streaming nei cinema di tutto lo Stivale. Chissà se oggi se ne parlerà…

NUOVI PROGETTI DI ROBY FACCHINETTI

Intanto, Roby Facchinetti continua a non fermarsi e i suoi inconfondibili occhioni azzurri si posano costantemente su nuovi progetti. Uno di essi, ad esempio, abbraccia la solidarietà: l’artista sarà la guest star dell’evento “1000 ritmi in concerto”, che si terrà martedì 10 dicembre presso il teatro “Der Mast” di Brescia (ingresso solo su invito). In tale contesto, sarà presentata al pubblico l’iniziativa “1000 ritmi del cuore”, ideata dagli Spedali Civili bresciani; di fatto, si tratta di uno studio sulla fibrillazione atriale, i cui dettagli verranno divulgati nelle prossime ore. Giovedì 12 dicembre, poi, Facchinetti si esibirà al teatro “Creberg” di Bergamo con il suo show “Inseguendo la mia musica”, che ha registrato un enorme successo nei mesi scorsi. In tutto questo, Roby trova anche il tempo di tifare per la “sua” Atalanta e, soprattutto, per sostenere moralmente il figlio Francesco, che di recente è stato ospite della trasmissione di Rai 1 “Vieni da Me”, nella quale è scoppiato in lacrime a causa della morte di un suo caro amico, strappato alla vita in soli 6 mesi da una malattia incurabile.

CURIOSITÀ – QUALI ARTISTI ASCOLTA ROBY FACCHINETTI?

La musica, il grande amore di Roby Facchinetti, riempie le giornate del cantante, che sul proprio portale telematico ufficiale ha ammesso di attingere da vari generi per comporre la propria playlist. Una selezione accurata e di incontrovertibile competenza tecnica, in grado di soddisfare i gusti più disparati e di sormontare senza difficoltà alcuna le barriere del tempo. Sul fronte lirico, le sue passioni sono Verdi, Rossini, Puccini, Donizetti e Mascagni, mentre sul versante del rock predilige Elvis, i Beatles, i Rolling Stones, i Genesis, gli Yes, gli Emerson Lake and Palmer. Senza dimenticare, poi, Stevie Wonder, i Police, Michael Jackson, Barbra Streisand e Diana Ross. In Italia, invece, apprezza Gino Paoli, Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Francesco De Gregori, Fabrizio De André, Claudio Baglioni, Celentano, Mina, Vasco Rossi, Eros Ramazzotti, Zucchero e Tiziano Ferro. Curiosità: nell’elenco non sono contemplati i “Pooh”. Eccesso d’umiltà o semplice volontà di serbare nel cuore i ricordi di uno straordinario percorso di vita?

© RIPRODUZIONE RISERVATA