SINDACO DI ROMA/ Chi ha vinto le primarie del centrosinistra? (tra le polemiche)

- La Redazione

Ignazio Marino sarebbe in testa alle primarie del Partito Democratico per il Comune di Roma. La società Tecné ha rilevato come alle 14 il senatore del Pd conduca con il 54-58% dei voti

voto_elezioni_primarie
Foto: InfoPhoto

Ignazio Marino sarebbe in testa alle primarie del Partito Democratico per il Comune di Roma. Sky Tg24 ha commissionato un exit poll alla società Tecné, che ha rilevato come alle 14 il senatore del Pd conduca con il 54-58% dei voti, contro soltanto il 24-28% di David Sassoli. Paolo Gentiloni, appoggiato da Walter Veltroni e Matteo Renzi, si fermerebbe all’8-12%. Per ora però si tratta soltanto di rilevazioni basate sulle dichiarazioni degli intervistati, mentre i dati reali potrebbero essere anche molto diversi. Alle 14 l’affluenza era stata di 47mila elettori in 240 seggi della Capitale. Agli altri tre candidati andrebbero invece soltanto le briciole: a Gemma Azuni di Sel tra il 3 e il 6%, a Patrizia Prestipino tra il 2 e il 4% e al socialista Mattia Di Tommaso l’1-3%. Il comitato promotore delle primarie, “Roma Bene Comune”, sottolinea che la giornata elettorale si è svolta regolarmente, nonostante le polemiche per il fatto che abbiano potuto votare anche rom e cittadini extracomunitari. Il favorito, Ignazio Marino, ha votato nella mattinata nel seggio di via dei Giubbonari, auspicando che entro la serata si raggiungessero i 200mila votanti. Ha aggiunto inoltre che l’alta affluenza sarebbe la risposta più adeguata alle incertezze dell’attuale momento, promettendo quindi che se vincerà le primarie chiamerà tutti gli altri concorrenti per ascoltare le loro proposte. Paolo Gentiloni si è recato invece in via Goito, e ha sottolineato quanto il sostegno di Renzi e dello stesso Veltroni gli abbia fatto piacere. Il primo è infatti un amico di lunga data, il secondo rappresenta una bella stagione per la Capitale. Sassoli infine è rimasto in coda per una quindicina di minuti nel suo seggio di piazza Mazzini, prima di poter esprimere la sua preferenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori