STALKING/ Civitavecchia, fa esplodere una bomba carta in casa della ex

- La Redazione

Un uomo di 27 anni è stato arrestato a Roma per aver lanciato e fatto esplodere una bomba carta all’interno dell’abitazione della ex fidanzata, provocando traumi acustici agli occupanti

infophoto_auto_polizia_R439-1
Immagine di archivio

Un uomo di 27 anni è stato arrestato a Roma per aver lanciato e fatto esplodere una bomba carta all’interno dell’abitazione della ex fidanzata, provocando traumi acustici agli occupanti. E’ accaduto a Campo dell’Oro, nei pressi di Civitavecchia: il giovane, che ha il divieto di dimora nell’appartamento per precedenti e continui atti di stalking, si è presentato sotto casa dell’ex fidanzata, chiedendole insistentemente di scendere per incontrarlo. Dopo l’ennesimo rifiuto della ragazza e dopo aver minacciato di far esplodere una bomba nell’appartamento, il ventisettenne è passato ai fatti. Pochi minuti dopo è stata udita la forte deflagrazione, la cui onda d’urto ha provocato molti danni nell’abitazione e causato traumi acustici ai residenti che sono riusciti però a chiamare il 113. I carabinieri hanno arrestato il ragazzo dopo un breve inseguimento, mentre i medici del 118 hanno prestato i primi soccorsi alla famiglia: un minore è stato ricoverato in ospedale per le ferite riportate. Nell’abitazione dell’aggressore, gli agenti hanno rinvenuto altre cinque bombe carta pronte ad essere fatte esplodere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori