BABY SQUILLO/ Le condanne: sei anni alla madre di una delle ragazzine, dieci anni a Mirko Ieni

- La Redazione

Formulate le condanne per gli imputati coinvolti nel caso delle baby squillo dei Parioli dopo il processo con il rito abbreviato. Condannata anche la amdre di una delle ragazzine

giudici_r439
Immagine di archivio

Il caso delle minorenni romance che si prostituivano: sono arrivate le prime condanne. Mirko Ieni, accusato essere stato il gestore dell’intero giro di prostituzione, ha avuto la pena più alta, 10 anni e 60mila euro di multa. Anche la madre di una delle ragazzine è stata condannata, esattamente a sei anni e a una multa di 20mila euro. Le è poi stata revocata la potestà genitoriale della figlia e dovrà risarcire in sede civile la ragazzina. Condannati dunque tutti e otto gli imputati accusati di sfruttamento di prostituzione minorile. Marco Galluzzo, imprenditore accusato di aver pagato in cocaina le prestazioni, è stato condannato a 3 anni e quattro mesi. Condannati anche gli altri clienti: Francesco Ferraro e Gianluca Sammarone, sono stati condannati a un anno; Mario Michael de Quattro ha ricevuto quattro anni; Riccardo Sbarra oltre a essere uno dei clienti deteneva anche materiale pedopornografico ha avuto sei anni; Nunzio Pizzacalla, caporal maggiore dell’esercito, è stato condannato a sette anni, per induzione alla prostituzione di minorenne.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori