ALLOGGI POPOLARI/ Roma, cambiano le regole per l’assegnazione

- La Redazione

Cambiano le regole per l’assegnazione degli alloggi popolari nel Lazio. La giunta regionale guidata da Zingaretti ha apportato delle modifiche al regolamento in vigore

Casa_VendesiR439
Immagine di archivio

Cambiano le regole per l’assegnazione degli alloggi popolari nel Lazio. La giunta regionale guidata da Zingaretti ha apportato delle modifiche al regolamento in vigore, snellendo così i tempi di attesa. Solo a Roma l’emergenza abitativa riguarda 40mila persone. In particolare la modifica riguarda l’articolo 12, che stabilisce gli standard per ottenere un alloggio. Con la modifica si potrà procedere ad un’assegnazione più semplice e veloce. Le nuove regole sono state approvate dalla giunta lo scorso 15 luglio e riguardano la deroga alle proporzioni tra metri quadrati e numero dei componenti familiari. Ecco le modifiche al regolamento, come riportato dal quotidiano Il Tempo: si concederà un alloggio di 45 metri quadrati ai componenti familiari composti da uno o due persone. Da 45 a 60 metri quadrati per due o tre componenti. Da 60 a 75 metri quadrati per quattro persone. Da 75 metri quadrati a quattro persone. Le regole saranno applicate in tutti i comuni del Lazio. La richiesta di modifica del regolamento è stata avanzata dal Dipartimento alle Politiche abitative per la «mutata condizione dei nuclei familiari che risulta dalla nuova graduatoria, con crescita esponenziale dei nuclei monoparentali, avente ripercussioni sulla piena occupabilità degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, per lo più di grande dimensione».

(Serena Marotta)  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori