LICEO OCCUPATO/ Roma, i genitori portano i figli a casa a schiaffi

- La Redazione

Un liceo di Roma occupato dagli studenti è stato sgomberato dai genitori degli stessi è volato anche qualche schiaffone, ecco di cosa si tratta in questa notizia

scuola_media_studenti1R439
Immagini di repertorio (LaPresse)

Altro che intervento delle forze dell’ordine. Se i genitori si muovono, non c’è nessuno in grado di fermarli. L’episodio è accaduto a Roma, al liceo Azzarita del signorile quartiere dei Parioli. I ragazzi, per la terza volta nel giro di 24 ore, avevano provato a occupare l’istituto, si erano radunati nel cortile e avevano proclamato l’occupazione. Secondo la loro testimonianza, su circa mille ragazzi, duecento di loro avevano firmato a favore dell’occupazione. Il preside aveva allertato le forze dell’ordine ma aveva anche convocato i genitori per decidere il da farsi. Non c’è voluta una gran discussione: papà e mamme  sono saliti al primo piano dove gli studenti si erano rinchiusi nelle aule, hanno sfondato le porte e uno per uno sono andati a riprendere i figli. E’ partito anche qualche ceffone, raccontano i giovani, e i figli sono stati riportati a casa. Hanno resistito solo gli studenti dell’ultimo anno, ma per loro è arrivata la polizia che ha sgombrato del tutto l’edificio. Adesso il preside ha promesso che i docenti dialogheranno con i ragazzi per capire le ragioni del loro gesto, ma ha anche detto che la tolleranza zero contro questo genere di manifestazioni che fanno perdere parecchi giorni di lezione all’anno proseguirà senza esitazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori