Il mal di schiena colpisce già ad 11 anni / Sempre più casi e lo sport come unica soluzione

- Matteo Fantozzi

Sono sempre più i casi di mal di schiena tra i bambini, l’unica soluzione sembra essere lo sport in grado di aiutare a combattere la patologia. Lo scenario non può che essere preoccupante.

Bambini che giocano
Bambini che giocano (Pixabay, 2020)

Come riportato da AdnKronos Salute i bambini sono sempre più soggetti a mal di schiena, accusato fin dagli undici anni. Un report preoccupante visto che la patologia non dovrebbe insorgere prima dell’età adulta. Fin dalla pubertà si accusano problemi come piccole protusioni alla colonna vertebrale o addirittura colpi della strega. La colpa è da attribuire alla tecnologia con sempre più bambini pronti a chiudersi chini su tablet, smartphone o console per i videogiochi piuttosto che a uscire per giocare all’aria aperta. L’unico rimedio per evitare questi problemi infatti rimane lo sport, determinante nella formazione del fisico di un adolescente. Per questo è assolutamente vietato allontanare i bambini dalle palestre, mentre rimane consigliato limitare a poche ore al giorno l’utilizzo di dispositivi tecnologici.

PARLA IL FISIOTERAPISTA DAVID POMARICI

Il fisioterapista e osteopata David Pomarici è responsabile del Servizio di Posturologia dell’età evolutiva presso l’Istituto neurotramautologico italiano (Gruppo Ini). Ai microfoni di AdnKronos Salute questi ha spiegato in maniera approfondita come affrontare questi problemi: “Sempre più spesso i bambini iniziano ad avere mal di schiena già da adolescenti, intorno agli undici anni. La colpa è delle abitudini scorrete e della mancanza di attività motoria. Questo perché ci sono troppi passatempi sedentari che modificano il loro atteggiamento posturale”. L’unica soluzione rimane una sana attività fisica che permetta ai ragazzi di strutturarsi fisicamente sia dal punto di vista delle ossa che da quello dei muscoli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori