Lezioni di sonno a scuola “Dormire male è peggio del bullismo”/ Cosa fare e cosa non fare prima della nanna

Lezioni di sonno a scuola “Dormire male è peggio del bullismo”/ Cosa fare e cosa non fare prima della nanna per evitare disturbi

16.01.2019 - Davide Giancristofaro Alberti
sonno
Immagine di archivio

Per contrastare i problemi legati all’insonnia, in Gran Bretagna verranno proposte a breve delle lezioni di sonno. Si tratta di una vera e propria educazione al dormire rivolta ai giovani delle scuole elementari e delle medie, lanciate per contrastare un problema di salute pubblica, che come ricorda l’edizione online del Corriere della Sera, è stato confermato da una ricerca pubblicata dal professor Russell Viner della University College di Londra (Ucl), sulla rivista British Medical Journal. L’idea è quella appunto di aiutare i più giovani a dormire, evitando delle pratiche che spesso e volentieri contrastano con la stessa azione. Del resto, come è ben noto, una buona dormita è fondamentale per l’attività del nostro corpo umano nonché per il suo mantenimento in salute. Le lezioni di sonno sono state preparate dalla Pshe Association, un’associazione che riunisce una serie di insegnanti che insegnano benessere, educazione sessuale e salute, in collaborazione con il dipartimento di medicina del sonno infantile dell’ospedale pediatrico di Londra, Evelina.

LEZIONI DI SONNO A SCUOLA

Si comincia dal consigliare una giornata attiva, quindi attività fisica ed esercizi sono fondamentali per poter essere stanchi la sera, così come è giusto mixare scuola, relax, amici e obblighi famigliari. Da evitare invece alcune pratiche che contrastano con una buona dormita, come ad esempio portare il telefono a letto e guardare a lungo la televisione: sarebbe meglio leggere un libro o magari fare un gioco da tavolo, o ancora, parlare con fratelli e genitori. Inoltre, è importante rallentare il ritmo, di modo che il corpo inizi a capire che sia arrivata l’ora del riposo. Basilare è anche curare il luogo del riposo, e l’ideale sarebbe senza luci, senza rumori e non troppo caldo. Inoltre, sempre fra le abitudini da evitare, quella di assumere dolci o torte nelle ore serali, di modo che non si arrivi a letto con la sovraeccitazione da zuccheri. Secondo gli esperti “Dormire male fa più male del bullismo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA