CONTE INVITA CDX MA LI ATTACCA “NON SI DECIDONO”/ Salvini “non vado”, Meloni invece…

- Niccolò Magnani

Conte invita il Centrodestra a Palazzo Chigi: Salvini “io non vado finché il chiacchierone non paga Cig”. Meloni “vado, ma voglio lo streaming”: Premier “spero in confronto”

Governo-opposizione
Coronaviris, vertice Conte-opposizioni: Salvini, Meloni e Tajani (LaPresse, 2020)

Arriva immediata la replica del Premier Conte alle risposte “miste” pervenute dai partiti di opposizione dopo l’invito partito da Palazzo Chigi nelle scorse ore per un vertice domani tra Governo e Centrodestra: «Gli amici spagnoli non sono tenuti a sapere che da noi abbiamo un po’ di difficoltà nel metterci d’accordo col Centrodestra e le opposizioni sul tempo per confrontarsi», introduce con già un pizzico di “ironia” il Presidente del Consiglio nella conferenza stampa congiunta a Madrid con il Premier di Spagna Pedro Sanchez (dal minuto 20 circa, ndr).

È poi sempre il Premier ad aggiungere subito dopo «Nanni Moretti avrebbe potuto dire ‘Mi si nota di più se vado a Chigi o a Villa Doria Pamphilj?”, o ancora ‘mi si nota di più se facciamo istituzionale o poco istituzionale?’, ‘in streaming o con foto opportunity?‘», attacca Conte lamentando le varie risposte di Salvini e Meloni agli inviti scattati da Palazzo Chigi per la giornata di domani. Conte chiosa dicendo che lui «c’è» e che gli inviti sono partiti, «spero che ci sia questo confronto».

Nel frattempo l’invito è stato confermato per domani alle ore 18 e «per tutto il Centrodestra e non solo per Fratelli d’Italia», spiegano fonti di Palazzo Chigi contattate dall’Adnkronos: stamane era stato Salvini a spiegare di non aver ancora ricevuto alcun invito ufficiale, dicendo che comunque non sarebbe andato.

SALVINI “DISERTA” L’INVITO DEL PREMIER

Dopo settimane di attesa è infine giunto l’invito del Premier Giuseppe Conte al board del Centrodestra domani a Palazzo Chigi nel mezzo dei viaggi europei che il Capo del Governo sta compiendo per gli accordi sul Recovery Fund: se Meloni “ci pensa”, se Forza Italia per ora non risponde, Matteo Salvini fa sapere di non volerci andare (per il momento). «Io non vado da nessuno fino a che questo chiacchierone non paga le casse integrazioni promesse», spiega il leader della Lega intervenendo all’incontro con la responsabile cultura del partito Lucia Borgonzoni. Sempre Salvini poi aggiunge «Domani ho appuntamenti più importanti con lavoratori e operai. Domani non vado. E poi non ho ricevuto inviti, a meno che il piccione viaggiatore sia caduto nel volo…». L’invito in effetti al momento è stato reso pubblico solo dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, ma resta il “niet” di Salvini dopo che invece nei giorni aveva lasciato trasparire un possibile assenso, qualora fosse arrivato l’invito ufficiale.

INCONTRO CONTE-CENTRODESTRA: MELONI “SERVE STREAMING”

«Non siamo a disposizione di nessuno, prima il signor Conte paga la cassa integrazione a coloro che aspettano da mesi e sblocca i cantieri che stanno sequestrando decine di lavoratori sulla A7. Ne riparleremo quando avrà mantenuto le sue promesse», ha concluso Salvini in merito all’incontro tra il Centrodestra e il Capo del Governo dopo aver disertato il primo invito a Villa Doria Pamphili prima degli Stati generali di giugno. Più dialogante certamente la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che su Facebook scrive «È infine arrivato l’invito di Conte a incontrarci per giovedì pomeriggio. Come annunciato, andrò a Palazzo Chigi, a rappresentare in una sede ufficiale Fratelli d’Italia e le sue idee, se questa sarà la scelta condivisa dalla coalizione di centrodestra».

Un sì non senza “condizioni” richieste, come ribadisce la stessa Meloni nel prosieguo del post «non intendo andare a perdere tempo. Considero molto grave che il presidente del Consiglio abbia aspettato la fine dei lavori parlamentari sul Decreto Rilancio per incontrare le opposizioni. Hanno voluto gestire in totale autonomia gli 80 miliardi di deficit aggiuntivo consentito dal Parlamento e lo hanno fatto malissimo, sperperando la gran parte di queste risorse con pessimi provvedimenti o in inutili sprechi, cosa imperdonabile vista la gravità della situazione».

Per la Meloni non è chiaro cosa effettivamente possa volere Conte dal Cdx: «Vuole parlare invece del decreto semplificazione, del quale non esiste ancora un testo? O forse non vuole, in realtà, parlare di nulla, e incontra le opposizioni come proforma, per rispondere agli appelli del Capo dello Stato?». Infine, la leader di FdI chiede che l’incontro possa essere trasmesso in diretta streaming «in modo che gli italiani possano giudicare chi sta facendo propaganda e chi sta pensando al bene dell’Italia. Noi non abbiamo nulla da nascondere». Dopo l’annuncio avvenuto oggi al Corriere della Sera di Berlusconi sul voto favorevole al Mes, Forza Italia ancora non ha commentato/accettato/rifiutato l’eventuale invito di Palazzo Chigi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA