San Giacomo della Marca, 28 novembre/ Si celebra il patrono di Montemprandone

- Matteo Fantozzi

San Giacomo della Marca, video: il 28 novembre si celebra a Montemprandone, il paese dove è nato e ha vissuto una parte della sua vita. É il patrono di questa.

san giacomo marca 2019 iconografia 640x300
San Giacomo della Marca

San Giacomo della Marca viene celebrato il 28 novembre a Montemprandone, il paese dove è nato e ha vissuto una parte della sua vita. É il patrono di questa cittadina e ogni anno i suoi abitanti organizzano in onore del santo una bella festa che dura più giorni tra eventi religiosi, processioni e divertimento. Montemprandone si trova nelle Marche, precisamente nella provincia di Ascoli Piceno, ancora oggi i turisti possono visitare il convento francescano realizzato nel 1449 dallo stesso San Giacomo, al suo interno sono custodite le spoglie del santo precisamente nella chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Il 28 novembre la chiesa festeggia anche Sant’Irenarco e San Maurizio e Sant’Andrea tran Van Trong.

San Giacomo della Marca, la vita

San Giacomo della Marca nasce in un piccolo paese delle Marche da una famiglia povera dedica all’agricoltura, diventa maestro di scuola dopo aver conseguito gli studi nell’Umbria e nelle Marche. Fin da giovane rimane affascinato dalla vita monastica dell’ordine dei francescani, abbandona le abitudini di sempre per abbracciare questa dottrina religiosa e prendere i voti. Indossati gli abiti di sacerdote, inizia a condurre un’esistenza alquanto movimentata, comincia a viaggiare per tutta l’Europa alla ricerca di eretici e peccatori per combatterli. Abbraccia il voto di povertà e si nutre soltanto di un pezzo di pane con poco altro, portando addosso, per ben dieci anni il cilicio, come segno della sua devozione Dio. La missione che lo porta in giro per il mondo, molte volte lo espone alla prigionia, sempre da parte di quegli eretici che lui si ostina a combattere, perdonando tuttavia i loro comportamenti, come farebbe un bravo cristiano.

Nonostante il suo padre spirituale, San Bernardino lo esorta a mangiare per avere le forze per portare avanti la sua missione, San Giacomo rifiuta, rimanendo fedele al suo sacrificio per mostrare la sua affezione a Cristo. Il santo rimane fedele al voto di castità, nonostante le tentazioni sono molte, ma riesce a contrastarle ogni volta protetto e liberato dalla Vergine di Loreto. Muore a Napoli il 18 novembre del 1476, dopo un periodo di sofferenze e malattia.

Video, la sua storia



© RIPRODUZIONE RISERVATA