Sbaglia stanza in hotel e picchia chi la occupa/ Ubriaco a Bellaria arrestato

- Matteo Fantozzi

Sbaglia stanza in hotel e picchia chi la occupa: 28enne moldavo viene tratto in arresto dopo un aggressione a un turista bosniaco che ora è all’ospedale di Rimini.

Polizia a Napoli
Sbaglia stanza in hotel e picchia chi la occupa (LaPresse)

Un uomo sarebbe entrato in una stanza di hotel diversa dalla sua, senza rendersene conto, aggredendo la persona che vi era all’interno. A Bellaria nella notte di domenica scorsa si è consumata una situazione piuttosto spiacevole con i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Rimini hanno arrestato G.H, un 28enne di origini moldave, per essersi scagliato contro un innocente turista credendo che fosse all’interno della sua camera. L’uomo era già conosciuto dalle forze dell’ordine visto che aveva dei precedenti. L’albergo è situato sul lungomare di Bellaria in provincia di Rimini, dove il ragazzo era in vacanza. In stato di alterazione psicofisica aveva trovato la porta della stanza aperta, attaccando il bosniaco classe 1946 che stava per accomodarsi nel letto. Il moldavo è stato trovato con un tasso alcolico alto e in stato confusionale. Altri ospiti dell’hotel avevano provato a fermarlo, cercando di fargli comprendere l’errore, ma con nessun risultato positivo.

Sbaglia stanza in hotel e picchia chi la occupa: intervengono i militari e…

Sul luogo dell’increscioso incidente erano arrivati anche i militari per cercare di fermare il 28enne moldavo che aveva sbagliato stanza di hotel aggredendo chi la occupava. Le forze armate erano state spintonate dal ragazzo in evidente stato di ebrezza, pronto anche a rivolgere loro delle frasi piuttosto minacciose e oltraggiose. Alla fine per fortuna era stato bloccato e calmato, fatto salire a bordo di un’auto di servizio per essere condotto in caserma. Successivamente è stato dichiarato in arresto per essere stato colto in flagranza di reati di resistenza, oltraggio e violenza al pubblico ufficiale. È stato poi trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione Rimini Principale aspettando la celebrazione del rito direttissimo avvenuto lunedì. La convalida ha portato a un patteggiamento per dieci mesi di reclusione e obbligo quotidiano di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Il turista bosniaco aggredito è stato portato al Pronto Soccorso dell’ospedale Infermi di Rimini dove è stato ricoverato a causa di alcune fratture al volto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA